Uefa, è ufficiale: VAR in Champions League dal 2019/20

Uefa, è ufficiale: VAR in Champions League dal 2019/20
30 settembre 2018

Il Comitato Esecutivo Uefa, nella riunione del 27 settembre, ha deciso di introdurre il video assistant referee (Var) nella Champions League 2019/20, a cominciare dalla fase di spareggio della competizione (agosto 2019). Lo ha reso noto l’Uefa sul proprio sito.

Il Var (o anche ‘la’ Var’, come ormai nell’uso per indicare la tecnologia) verrà inoltre utilizzata anche nella Supercoppa Uefa 2019.

L’Uefa prevede di estendere ulteriormente l’utilizzo della Var nella fase finale degli Europei 2020, nella Europa League 2020/21 (dalla fase a gironi in poi) e nelle finali della Nations League del 2021.

Numerose erano state le polemiche già la scorsa stagione per la mancata introduzione di questa tecnologia, che così efficace si è dimostrata (pur con qualche errore e oscillazione nell’uso) in Serie  A, uno dei pochi Paesi a farne già uso regolare.

E anche nello scorso turno di Champions, primo della stagione in corso, vi erano state polemiche per l’espulsione di Cristiano Ronaldo, ai più apparsa eccessiva perché non ha effettivamente tirato i capelli all’ex Inter Murillo, come dev’esser sembrato all’assistente dell’arbitro che lo aveva segnalato.

Il presidente UEFA Ceferin aveva manifestato in più occasioni grande prudenza sul tema Var: evidentemente le tante topiche della scorsa stagione e quelle più recenti hanno vinto le resistenze, forse anche per la pressione del Presidente FIFA Infantino nonché di diversi club.

Nell’immagine l’arbitro spagnolo Carlos Clos Gomez presenta la tecnologia al pubblico spagnolo: anche la Liga ha implementato la Var dall’inizio di questa stagione.


Condividi:


Commenti