Europa League, Milan e Lazio vincono ma che fatica contro le “cenerentole”

Europa League, Milan e Lazio vincono ma che fatica contro le “cenerentole”
21 settembre 2018

Milan e Lazio rispettano il pronostico e agguantano i 3 punti al primo match stagionale di Europa League ma faticano più del dovuto rispettivamente in casa del Dudelange (0-1) e all’Olimipico contro l’Apollon Limassol (2-1).

Il bilancio delle italiane nella prima due-giorni di coppe europee è di 4 vittorie (Inter, Juventus in Champions), 1 pareggio (Napoli) e 1 sconfitta, quella della Roma in casa del Real madrid.

Nel gruppo F Gattuso vara un massiccio turn-over, a decidere la sfida il gol di Higuain al 59’. Palo di Borini, esordi per Reina (portiere di coppa), Halilovic e Caldara, sulla carta uno dei più importanti acquisti ma finora non impiegato.

La volenterosa squadra di casa non riesce a pungere ma i rossoneri faticano a passare in vantaggio e già ad inizio ripresa sembra emergere un filo di nervosismo per il risultato che non si sblocca malgrado diverse occasioni da goal.

Fino al goal di Higuain: tiro dal limite deviato da Prempeh per il goal-vittoria.

Se da quel momento in poi la sfida del Milan è tutto sommato in discesa (unico neo non averla chiusa), la Lazio (girone H di Europa League) rischia nel finale quasi sprecando il doppio vantaggio.

Gli uomini di Simone Inzaghi si portano in vantaggio al 14′ con Luis Alberto: rigore in movimento grazie allo splendido assist di tacco di Caicedo. All’84’ il raddoppio di Immobile su rigore (concesso per fallo di Joao Pedro su Caicedo).

Ma al 43′ i ciprioti riaprono la sfida con Zelaya in mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Due minuti dopo Lulic scavalca pure il portiere ma si fa respingere a porta vuota il tiro da Yuste; seguono 3 minuti di tensione per i biancocelesti ma il 2-1 tiene.

Leggi anche:
Khedira operato per aritmia al cuore: stesso intervento di quello su Lichtsteiner

LEGGI ANCHE:

Juventus, vittoria di (doppio) rigore a Valencia. Cristiano Ronaldo espulso esce fra le lacrime

Inter, ancora Vecino! Pareggio show di Icardi, poi la zuccata nel recupero: Tottenham battuto, ritorno in Champions col sorriso

 

Europa League, 2 vittorie su 2 per le italiane nel primo turno. Nelle altre partite dei rispettivi gironi Olympiakos-Real Betis 0-0 (F) mentre il Marsiglia degli ex Roma Garcia e Strootman perde 1-2 in casa contro l’Eintracht Francoforte.

 

TABELLINO DI DUDELANGE-MILAN 0-1. Marcatori: Higuain 59′

Dudelange (4-4-2): Frising; Malget (40 ‘st Jordanov), Schnell, Prempeh, El Hriti (35′ st Melisse); Stolz, Stelvio (30′ st Stumpf), Couturier, Kruska; Sinani, Turpel. A disp.: Bonnefoi, Pokar, Jense, Perez. All.: Toppmoller

Milan (4-3-3): Reina; Abate, Caldara, Romagnoli, Laxalt; Bertolacci (25′ st Kessie), Mauri (35′ st Calhanoglu), Bakayoko; Castillejo, Higuain, Borini (42′ st Halilovic). A disp.: G. Donnarumma, Calabria, Zapata, Biglia. All.: Gattuso

Arbitro: Jovanovic (Serbia)

Marcatori: 14′ st Higuain (M)

Ammoniti: Abate, Romagnoli (M), Prempeh, Malget (D)

TABELLINO DI LAZIO-APOLLON LIMASSOL 2-1

Lazio (3-5-1-1): Proto; Bastos, Acerbi, Caceres; Basta, Murgia, Badelj (16′ st Leiva), Milinkovic-Savic (28′ st Lulic), Durmisi; Luis Alberto (16′ st Immobile); Caicedo. A disp.: Guerrieri, Wallace, Cataldi, Marusic. All.: Inzaghi

Apollon Limassol (4-2-3-1): Bruno Vale; Joao Pedro, Hector Yuste, Roberge, Vasiliou; Sachetti, Kyriakou (1′ st Markovic); Schembri, Pereyra (24′ st Zelaya), Papoulis; Maglica (1′ st Carayol). A disp.: Kissas, Stylianou, Soumah, Sardinero. All.: Avgousti

Arbitro: Aghayev

Marcatori: 14′ Luis Alberto, 39′ st rig. Immobile (L), 42’ st Zelaya (A)

Ammoniti: Badelj, Milinkovic-Savic, Leiva (L), Hector Yuste (A)


Condividi:


Leggi anche:
Collovati sospeso dalla Rai per le frasi sessiste contro le donne del calcio
Commenti