Ciclismo, la campionessa olimpica Kristina Vogel rimane paralizzata: “È una me… Ma prima lo accetto e meglio sarà per me”

Ciclismo, la campionessa olimpica Kristina Vogel rimane paralizzata: “È una me… Ma prima lo accetto e meglio sarà per me”
7 settembre 2018

Non usa giri di parole Kristina Vogel per descrivere la sua condizione dopo l’incidente dello scorso giugno: “Comunque la si voglia dire o vedere, è una m…a: non posso più camminare. Sento la mia pelle, ma non c’è reazione, le mie gambe non sentono il contatto, è difficile da descrivere”, ha spiegato a Der Spiegel.

La 27enne tedesca, specialista del ciclismo su pista, ha conquistato due ori olimpici (uno a Londra 2012 ed uno a Rio 2016) e 11 ori mondiali, ma la sua carriera si è conclusa quel giorno di fine giugno in cui si stava allenando e poco dopo aver iniziato una progressione si è scontrata con un altro atleta entrato in pista in maniera alquanto improvvisa.

“Questa situazione non può più cambiare”,  ha aggiunto la campionessa, costretta a chiudere anzitempo la straordinaria carriera. “Cosa devo fare se non guardare avanti? Penso che prima accetterò questa condizione e meglio potrò gestirla”.

LEGGI ANCHE:

L’ex ciclista Ilaria Rinaldi trovata morta in casa. Aveva 33 anni, decesso per overdose?

L’ex ciclista Kappes muore a 52 anni per la puntura di un insetto. Vinse una tappa al Giro 1988

Alla Milano-Sanremo debutta il VAR del ciclismo

Mondiali di Bergen al fotofinish, tris di Sagan che dedica la vittoria a Scarponi. VIDEO

Bergen, Tom Dumoulin domina la cronometro ed è campione del Mondo


Condividi:


Commenti