Mondiali di calcio: alla maggioranza dei brasiliani non importa nulla

Mondiali di calcio: alla maggioranza dei brasiliani non importa nulla
13 giugno 2018

La maggior parte dei brasiliani (53%) non ha interesse per la Coppa del mondo, che inizierà domani. Quelli che, invece, hanno un grande interesse per l’evento sono meno del 20%, il 18%, tanto quanto quelli che hanno un interesse medio (18%), mentre quelli con un piccolo interesse sono il 9%.

Sono dati raccolti in un sondaggio di Datafolha, una sorta di Istat brasiliano. Un dato clamoroso, se si pensa che il Brasile è il paese del calcio per antonomasia e che figura tra le favorite di questa edizione. Effetti della delusione cocente del mondiale di 4 anni fa, culminato con la mortificante sconfitta per 7-1 al cospetto dei campioni della Germania? Chissà. Questa mancanza di interesse per la Coppa è, in ogni caso, la più alta mai registrata per l’evento, considerando sia le precedenti edizioni sia la consultazione sull’interesse per la Coppa di Russia tenutasi a gennaio di quest’anno, quando il 42% aveva mostrato mancanza di interesse nella competizione.

Il grado di disinteresse per la competizione sportiva è superiore alla media tra le donne (61%) e nel Sud (59%) e nel sud-est (58%) delle regioni. Nel Nordest, invece, è inferiore alla media (44%), così come tra gli uomini (44%) e tra i più giovani (46%).

Non  è sfiducia nella Seleçao o nel lavoro del ct Tite, che  è considerato buono o buono dal 64% dei brasiliani. La nazionale verdeoro è stata scelta come favorita per vincere la Coppa del Mondo dal 48%, ben più delle avversarie. Nella sequenza sono Germania (11%), Argentina (2%), Russia (2%), Francia (2%) e Spagna (2%), tra gli altri con percentuale inferiore.


Condividi:


Commenti