Sarri, accordo con il Chelsea. Ma De Laurentiis e (soprattutto) Conte si mettono di mezzo

Sarri, accordo con il Chelsea. Ma De Laurentiis e (soprattutto) Conte si mettono di mezzo
26 maggio 2018

Maurizio Sarri si mette alle spalle il Napoli e trova l’accordo con Roman Abramovich per allenare il Chelsea, quadriennale da 6 milioni netti l’anno, ma c’è un doppio ostacolo a questo matrimonio, che possono metterlo a rischio.

Sia Sarri che Abramovich infatti dovrebbero pagare una salatissima penale per liberarsi dei rispettivi impegni precedenti, con De Laurentiis e Conte.

All’epoca del rinnovo e adeguamento di contratto con il Napoli fino al 2020, è stata inserita anche una clausola decisamente a favore del presidente campano, che può liberarsi dall’impegno con il tecnico toscano per soli 500 mila euro, mentre la penale per Sarri sarebbe di 8 milioni.

De Laurentiis è notoriamente un osso duro quando si parla di contratti e non sarà facile sbrogliare la matassa, perché comprensibilmente Abramovich vorrebbe evitare questo esborso, ma un’intesa, come si scriveva qualche giorno fa, può essere trovata con uno scontro per David Luiz, giocatore dei Blues fra gli obiettivi del nuovo tecnico Ancelotti.

Senza contare che lo stesso De Laurentiis, se da un lato non vuole pagare una penale di 500 mila euro, ha interesse a non pagare due tecnici.

CONTE. Decisamente più complicata la faccenda meno discussa. Anche Conte infatti, il cui contratto scade nel giugno 2018, può vantare una clausola a proprio favore: in caso di esonero, Abramovich dovrebbe versargli una penale di 10 milioni (peraltro la stessa cifra che guadagnerebbe Conte nell’ultimo anno).

E, a differenza di De Laurentiis, il tecnico ex Juventus ha tutto l’interesse a pretendere i soldi della penale anche perché, con Emery all’Arsenal e Ancelotti al Napoli, tutte le panchine di un certo rilievo in Europa sono ormai saldamente occupate.

Dunque occhio a Conte. A meno che Abramovich sia disposto a versare 10 milioni netti di penale, oltre a dover versare almeno parte degli 8 al Napoli per liberare Sarri, quest’ultimo rischia di dover rimandare di un anno la sua avventura sulla panchina dei Blues.


Condividi:


Commenti