Capello: “Conte e Mourinho completamente fuori”. C’è dietro la lotta per il PSG?

Capello: “Conte e Mourinho completamente fuori”. C’è dietro la lotta per il PSG?
12 gennaio 2018

Fabio Capello bacchetta Conte e Mourinho, protagonisti di (ripetuti) insulti reciproci negli scorsi giorni: “Non pensavo potessero arrivare a questo, sono fuori completamente”. E dà di fatto dell’ingenuo all’italiano, caduto in una polemica con un tecnico molto bravo con la dialettica.

Ai microfoni di Sky Sport l’ex allenatore del Milan, attualmente alla guida del Jiangsu Suning in Cina, si esprime così sugli scambi verbali dei due tecnici della Premier: “Credo che Conte non avesse capito con chi aveva a che fare. Sono fuori completamente, non pensavo potessero arrivare a questo. Credo però che quando vai a toccare Mourinho, lui è molto bravo in ogni situazione dialettica. Può darsi che anche questa volta voglia distogliere l’attenzione dalla squadra. Poi se Conte ha usato la parola ‘senile’, ritengo abbia sbagliato”.

FUTURO E INTER. Capello conferma di “non essere interessato alla panchina dell’Italia” e sottolinea come sia necessario tornare a “sfornare giocatori di livello, perché senza giocatori puoi anche mettere l’allenatore migliore ma non si va da nessuna parte.
Sul suo giocatore Ramires, trattato dall’Inter, club “gemello” (stessa proprietà): “È chiaro si tratta di un giocatore molto bravo, per noi è importante. Saremmo contenti se rimanesse, se dovesse andare all’Inter sarebbe un rinforzo. Non dipende però né dall’Inter né noi, quanto dal fair play finanziario e da tanti altri parametri che legano i nerazzurri.
L’UOMO FORTE AL PSG. L’indiscrezione lanciata proprio da Sky Sport è che le tensioni fra i due tecnici siano figlie anche della sfida per approdare sulla panchina del Paris Saint-Germain.
Il tecnico Emery ha ottenuto con Neymar il “top ” assoluto che aveva chiesto per vincere la Champions League ma sta dimostrando di non saper gestire uno spogliatoio ormai esploso, con il capitano Thiago Silva che ha accusato apertamente Cavani di aver messo in imbarazzo il gruppo e l’uruguagio sin dall’inizio (basti pensare alle liti per le punizioni) non ha trovato feeling con Neymar.
La proprietà del club parigino starebbe dunque pensando per la prossima stagione ad un tecnico dal “polso forte” ed i due candidati in cima alla lista sarebbero appunto Conte e Mourinho. I quali avrebbero dunque anche voluto “mostrare i muscoli” non tirandosi dietro alla contesa verbale.

Condividi:


Leggi anche:
Lucarelli, bordate sul Palermo: "Stanno nei tribunali ogni settimana, noi vinto sul campo"
Commenti