Napoli campione d’inverno per la quinta volta, Sarri: “Ma non ha alcun valore”

Napoli campione d’inverno per la quinta volta, Sarri: “Ma non ha alcun valore”
30 dicembre 2017

Il Napoli si è imposto 1-0 a Crotone con rete di Hamsik (ormai sbloccatosi dopo aver superato il record di Maradona): è campione d’inverno (+4 sulla Juventus, in campo alle 20.45 in casa dell’Hellas) ed è l’unica squadra dei 5 maggiori campionati a non aver perso una partita fuori casa nell’anno solare.

“NON HA ALCUN VALORE”. Sarri però vola basso: “Aver chiuso l’anno a quota 48 punti è un ottimo risultato ma questo traguardo non ha alcun valore. Noi dobbiamo essere orgogliosi del nostro cammino, stop. Poi per garantire un futuro importante al Napoli servirà qualificarsi in Champions League, obiettivo fondamentale”.

UNA VOLTA SU DUE. In precedenza il Napoli ha conquistato il titolo di campione d’inverno in 4 occasioni, 2 volte vincendo poi lo scudetto: nel 1986-1987 e nel 1989-1990 arrivò il titolo, mentre nel 1987-1988 terminò il campionato al secondo posto, così come nel 2015/16 (in un caso vedendo sfumare il successo nel finale di stagione a favore del Milan, nell’altro invece la Juventus fece il vuoto nel girone di ritorno).

HAMSIK NON SI FERMA PIÙ. Con il goal al Cagliari del primo ottobre il capitano dei partenopei aveva raggiunto quota 116 reti con la maglia del Napoli, portandosi a -1 dal record di Maradona: un dato statistico che sembra aver pesato perché il prolofico centrocampista è rimasto a secco per oltre 2 mesi.

Dopo il goal al Torino sembra essersi finalmente tolto questo peso psicologico ed è con la rete di ieri alla terza marcatura consecutiva.

POLEMICHE. Proteste del tecnico dei calabresi Walter Zenga per un fallo di mano piuttosto netto di Mertens, Sarri minimizza e qualche napoletano fa notare anche un intervento in area su Koulibaly in un’azione successiva (contato che sembra essere però avvenuto con la palla già fuori).

Partita nel complesso dominata dalla squadra di Sarri che ha colpito anche una traversa ed in più occasioni è andata vicino al raddoppio: non aver chiuso la partita rimane l’unico neo della serata.

Intanto però il Napoli ed i tifosi azzurri possono sognare, anche in virtù di una media punti straordinaria. Ma non ditelo a Sarri…

CROTONE-NAPOLI 0-1 . MARCATORI: 17′ Hamsik

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni (dall’80’ Romero), Simic (dal 46′ Sampirisi), Ceccherini, Martella; Rohden, Barberis (dal 72′ Crociata), Mandragora; Trotta, Budimir, Stoian.

A disposizione: Festa, Viscovo, Kragl, Suljic, Pavlovic, Cuomo, Tonev, Borello, Simy. Allenatore: Walter Zenga.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan, Jorginho (dal 76′ Diawara), Hamsik; Callejon, Mertens (dall’88’ Rog), Insigne (dal 66′ Zielinski).

A disposizione: Rafael, Sepe, Scarf, Giaccherini, Leandrinho, Maksimovic, Chiriches, Ounas. Allenatore: Maurizio Sarri.

ARBITRO: Mariani di Aprilia. NOTE: Ammoniti: 29′ Jorginho, 51′ Albiol, 40′ Ceccherini.


Condividi:


Commenti