De Laurentiis: “Come si fa a passare da Conte a quest’altro? Causato danno ai club”

De Laurentiis: “Come si fa a passare da Conte a quest’altro? Causato danno ai club”
14 novembre 2017

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha risposto ai microfoni di Sky Sport sull’eliminazione degli azzurri ed ha indicato un principale, anzi “unico vero” responsabile in Tavecchio: “Come fai a passare da Conte a quest’altro allenatore? Io lo licenziai in serie C”, dice del c.t., intercettato oggi da “Le Iene”.

Ma il danno, spiega, è anche per i club: “Chi guarda queste partite può pensare che i giocatori non valgano quanto si dice”.

LO LICENZIAI IN SERIE C.  Per De Laurentiis la scelta di Ventura (che non chiama per nome) è all’origine dell’eliminazione, ascrive dunque le colpe al presidente FIGC:  Tavecchio è l’unico vero responsabile di questa disfatta, ha mantenuto un bravo allenatore che io però ho licenziato in serie C dopo i primi 3 mesi che stava con noi.

INSIGNE FUORI RUOLO, CHE SENSO HA? La sua critica si appunta poi sulla gestione del fantasista partenopeo: Se uno gioca col 4-2-4 non può far venire Insigne e metterlo nei 4, perché Insigne gioca nel 4-3-3, è lì che esprime il suo massimo livello di capacità.

Ad un certo punto tu fai un danno alle società utilizzando in malo modo i nostri gioielli, non solo del Napoli ma quelli di tutte le squadre italiane, poi a livello internazionale appaiono non come dovrebbero apparire.

Quella che dovrebbe essere una vetrina espositiva diventa invece una vetrina negativa, chi vede in maniera superficiale queste partite potrebbe dire: ‘Ma questi calciatori allora valgono in effetti meno di quel che si dice’. E noi che cosa dovremmo fare, dovremmo chiedere i danni a Tavecchio e alla Federcalcio?

SU TAVECCHIO E IL CONI. Chiaro che se fossi Tavecchio la prima cosa che farei sarebbe dimettermi per non fare la figura dello stupido. Però non è solo lui che si dovrebbe dimettere: con lui dovrebbe farlo Michele Uva [direttore generale della FIGC].

Leggi anche:
Figc: Il sostituto procuratore Trantino si dimette per dare un esempio a Tavecchio

Ne ha anche per Malagò, che oggi ha scaricato Ventura e TavecchioAnche il CONI ha delle responsabilità, avrebbe dovuto obbligare la Federcalcio a fare un altro tipo di attività perché non si arriva da Conte a quest’altro allenatore.

E, con ironia: Cioè, Conte non sono stati capaci di mantenerlo, allora evidentemente avevano sbagliato a prenderlo…

Alla domanda su chi vedrebbe sulla panchina della nazionale risponde: Un giovane di 35 anni.



Leggi anche:
Palermo, buco di oltre 70 milioni: la Procura presenta istanza di fallimento
Commenti