Valentino Rossi e il “vaffa” alla ministra della Repubblica Ceca

Valentino Rossi e il “vaffa” alla ministra della Repubblica Ceca
9 agosto 2017

Valentino Rossi non si ferma davanti a nessuno, nemmeno davanti alla ministra dellle Politiche regionali della Repubblica Ceca, Karla Slechtova. Il politico, prima della partenza del Gp di Brno si era avvicinata per parlare con il “Dottore”.

Ma il pilota della Yamaha, visibilmente infastidito, l’ha allontanata in malo modo, aiutato da Brent Stephens, uno dei meccanici del team. La donna, evidentemente poco pratica di gare di motomondiale, aveva disturbato Valentino Rossi proprio mentre sulla griglia di partenza stava preparando la sua gara. Una cosa che non si fa, nonostante il ministro avesse tutte le autorizzazioni per stare in pista.

Anzi, con un twitter, la signora ha ringraziato il pilota ceco Karel Abraham e “il vincitore, il tanto caro Marquez, per l’attenzione che mi hanno concesso“, sottolineando che loro non hanno avuto problemi a concedersi nonostante la corsa stesse per cominciare. “La situazione della MotoGp è un po’ triste. Quello che volevo era solo augurare a Rossi, come agli altri, buona fortuna. Con quel rumore non si capiva molto ed è sembrato che fossi semplicemente un fan. Non è esattamente così ma capisco il malinteso. Capisco che quel momento è molto importante e che Valentino è una grande star”, ha scritto ancora la donna lanciando una stilettata al numero 46.



Leggi anche:
Anche i cani sono dopati: muta trovata positiva ad oppiaceo in una corsa su slitta
Commenti