Le pagelle degli azzurrini: Pellegrini gol da star, centrali sul filo della sufficienza

Le pagelle degli azzurrini: Pellegrini gol da star, centrali sul filo della sufficienza
18 giugno 2017

Le pagelle degli azzurrini per il match d’esordio all’Europeo under 21 di Polonia. Partita che s’è accesa nella ripresa, primo tempo soporifero (fatta eccezione per un tiro da fuori di Benassi, non troppo angolato) vivacizzato solo dalla contestazione a Donnarumma a colpi di striscioni e dollari falsi. Poi il goal di Pellegrini, davvero splendido. E gli ultimi minuti in crescendo, in cui matura il raddoppio.

Donnarumma 6.5 Un solo intervento ma fondamentale, quando si stende sulla sua sinistra al 75′ per respingere il tiro di Hjulsager.

Conti 6 Mobile e propositivo, cerca il fondo ed in un’occasione anche il tiro. Non produce pericoli però.

Rugani 6- Le palle messe in mezzo dai danesi spesso attraversano l’area senza intervento di nessuno, né dei danesi né però dei nostri centrali. Forse arrugginito dalla troppa panchina alla Juventus?

Caldara 6- Come sopra. Con la Germania, ma anche con la Repubblica Ceca, servirà più attenzione. Forse paga anche l’abitudine ad una difesa a 3.

Barreca 6 Meno propositivo di Conti ma in un’occasione si oppone al tiro avversario col corpo sventando un potenziale pericolo.

Pellegrini 7.5 Il voto alla bellezza ma anche all’importanza del goal: fino ad allora niente Danimarca ma anche poca Italia.

Gagliardini 5.5 S’è visto lo stesso Gagliardini dell’ultima parte di stagione con l’Inter: sbaglia posizionamenti ed un appoggio, alle stelle un tentativo da fuori. Fornisce comunque il suo contributo di filtro.

Benassi 6 Crea l’unico pericolo della prima frazione, per quanto il suo tiro non sia molto angolato. Esce per far spazio a Chiesa, non sfigura ma annega un po’ nell’anonimato dell’intera squadra.

Berardi 5.5 Non lascia il segno sulla partita. Poco ispirato, verrà sostituito da Federico Chiesa. Come attenuante una generale apatia della squadra nella prima frazione.

Petagna 6.5 Fino all’85 il solito Petagna, molto bravo a fare boa e difendere la palla in area ma a tratti goffo e non un cecchino sottoporta. Poi il goal alla Inzaghi che chiude la partita.

Bernardeschi 6 Niente di spettacolare ma svaria molto sul fronte offensivo e mette un paio di palloni in mezzo. Più in palla di Berardi, opera il traversone nell’azione che porta alla prodezza di Pellegrini.

Di Biagio 6 L’Italia è tecnicamente superiore e si vede ma gioca davvero solo negli ultimi 10 minuti. Si corre un solo vero pericolo dietro ma più per la pochezza dell’avversario.

Rifletta poi il tecnico se sia meglio continuare a puntare su un Berardi poco in vena o non sia piuttosto il caso di promuovere a titolare Chiesa.

Chiesa (66′)  7 Inventa l’azione che porta al  2-0 superando in dribbling secco un difensore e mettendo la palla in mezzo per Petagna.

Grassi (75′) e Cerri (88) s.v.

 

 


Condividi:


Commenti