Aitor Gonzalez, l’ex vincitore della Vuelta del 2002 è finito in carcere per rapina

Aitor Gonzalez arrestato
Aitor Gonzalez arrestato
27 ottobre 2016

Aitor Gonzalez, vincitore del Giro di Spagna del 2002, è stato arrestato e poi liberato su cauzione con l’accusa di aver tentato un furto in un negozio di telefonini a Alicante. Secondo la Corte di Superiore giustizia di Valencia, il ciclista avrebbe cercato di rompere la vetrina con un martello ma è stato fermato da un poliziotto fuori servizio che ha avvisato una “volante” che ha arrestato Gonzalez “in flagrante”. L’ex corridore avrebbe però sostenuto che a tentare la rapina sarebbe stata un’altra persona accanto a lui, che però sarebbe fuggita alla vista degli agenti.

Oltre alla Vuelta con il team Kelme, Aitor Gonzalez ha al suo attivo il successo in una tappa del Tour de France (2004) e in tre del Giro d’Italia (due nel 2002 e una nel 2003), non è la prima volta che l’ex atleta si trova nei guai. Nell’agosto 2007 fu condannato a una multa e al ritiro della patente per un anno per guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto della cocaina; nel gennaio 2008 era stato arrestato a Elche con l’accusa di aver partecipato a un’aggressione a un dipendente di una immobiliare per una questione relativa a un debito e nel 2011 venne fermato per il suo presunto coinvolgimento in una truffa a una banca.



Leggi anche:
Vincenzo Nibali star anche in Giappone. Che accoglienza dai tifosi orientali
Commenti