Search
Emmanuel Frances del Deportivo Merlo

Argentina, calciatore aggredisce la guardalinee Maria Eugenia Rocco. Lui: “Bugiarda patologica”

La guardalinee Maria Eugenia Rocco ha sporto una denuncia per essere stato aggredita dal difensore Emmanuel Frances durante il concitato dopo-partita tra Argentino de Quilmes e Deportivo Merlo, valido per la terza divisione, l’equivalente della nostra Lega Pro. Il Deportivo Merlo, in vantaggio per 1-0 fino al 90′, ha perso in maniera rocambolesca incassando due gol nei 4 minuti di recupero, entrambi realizzati dall’attaccante Sergio Valenti, il secondo dei quali proprio allo scadere e per giunta su rigore. Al fischio finale si è scatenata una gazzarra con i giocatori ospiti che sono andati a protestare contro l’arbitro Jorge Broggi per le sue decisioni.

“Prima di andare negli spogliatoi – ha raccontato Maria Eugenia Rocco – parecchi giocatori del Deportivo Merlo hanno accerchiato il direttore di gara. Io mi sono messa in mezzo per separarli e dicevo all’allenatore di calmarsi. Era agitato perché riteneva che sul gol del pareggio ci fosse un fallo di mani: gli ho spiegato che ne avremmo parlato più tardi con tranquillità. Nel frattempo, mentre stava arrivando la polizia per proteggerci, ho sentito un fortissimo dolore alla nuca, mi sono voltata e ho visto il numero 7″. Cioè proprio Emmanuel Frances: “In un primo momento – continua la guardalinee – ho pensato che il pugno era diretto all’arbitro o che nella concitazione fosse arrivato a me. Ma ero sola, quindi era me che voleva aggredire. Subito dopo è scappato in mezzo agli altri compagni. Non potevo credere che mi avesse colpito. L’arbitro mi ha detto di stare tranquilla, anche lui aveva visto e che lo avrebbe riferito”.

La donna è stata poi soccorsa negli spogliatoi con un taglio alla nuca ed è stata scortata dalla polizia fuori dallo stadio. Federico Beligoy, capo dell’Associazione Argentina degli arbitri, ha confermato i fatti e ha detto che “il rapporto è stato presentato all’AFA (la Federcalcio argentina, ndr) e agiremo di conseguenza”. Dura la replica del giocatore coinvolto: “Questa ragazza è una bugiarda patologica, è questa la definizione che meglio le si adatta. Ho intenzione di denunciarla perché ha detto una bugia. Non mi è mai passato per la mente di dare un pugno ad un arbitro, meno che mai a una donna. Sta mentendo. Anzi, quando sono andato negli spogliatoi a chiedere perché ero stato espulso mi ha aggredito verbalmente e mi ha detto “fuori di qui figlio di puttana perché voglio picchiarti”, ha raccontato Frances.

Maria Eugenia Rocco ha una vasta esperienza come assistente. È nei ranghi della Federcalcio argentina dal 2005 ed è internazionale dal 2008 partecipando alle Olimpiadi di Pechino del 2008 e di Londra 2012, ai mondiali Under 17 del 2010 e del 2014 e a due Coppe del Mondo femminili in Germania nel 2011 e in Canada nel 2015. “In tanti anni di lavoro non avevo mai provato una cosa del genere – ha detto la guardalinee -. La gente da fuori spesso mi insulta ma farte del gioco. Non ero mai stata aggredita da un calciatore, nemmeno con una parola fuori posto, anzi sono sempre stati molto rispettosi perché sanno che altrimenti potrebbero essere espulsi”.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *