Il Parma crolla davanti alla Lazio e va in Serie B

Il Parma crolla davanti alla Lazio e va in Serie B
29 aprile 2015

Il Parma è matematicamente retrocesso in serie B, a cinque giornate dal termine. Finisce così l’agonia di una squadra che ha lottato, comunque, fino alla fine, giocando con dignità tutte le partite, nonostante i problemi della società e una sorte segnata già da diverse settimane.

La certezza della retrocessione è arrivata dopo la pesante sconfitta contro la Lazio. La parttia dell’Olimpico si è chiusa nel giro di sei minuti in avvio di gara, ossia quelli passati dal primo gol di Parolo (10′), a quello di Klose (13′) per finire alla rete di Candreva al 16′. Nel finale, ad arrotondare il risultato, è arrivato anche il primo gol stagionale di Keita (81′), che ha depositato nella porta sguarnita su assist di Candreva.

“Il fatto di avere la certezza della retrocessione non cambia il nostro modo di comportarci”, ha detto Roberto Donadoni. “Oggi non abbiamo giocato come nelle precedenti gare e questo è un demerito nostro. Ci siamo un po’ sgretolati, la Lazio ci è stata superiore. Abbiamo subito troppo, ci siamo impauriti””. “Non dipende da noi, non possiamo saperlo adesso. Lo vedremo strada facendo”. Che messaggio vuole lanciare ai tifosi ducali? “Non ci sono messaggi da dare, ognuno deve fare il proprio dovere. Noi continueremo a lottare, anche per ricambiare l’amore che ci dimostrano”.

Adesso, si apre una fase di grande incertezza sulla sorte della società, per la quale è stato pubblicato il bando di vendita a nuovi eventuali acquirenti. Incerta anche la categoria da cui ripartirà il Parma. “Non dipende da noi, non possiamo saperlo adesso”, ha detto il tecnico ducale. “Lo vedremo strada facendo”. Non ci sono messaggi da dare, ognuno deve fare il proprio dovere. Noi continueremo a lottare, anche per ricambiare l’’amore che ci dimostrano””.

“La retrocessione in B per tutto quanto successo era inevitabile”, ha detto Palladino. “Aspettiamo gli eventi e auspichiamo che qualche acquirente prenda il club. Noi ce la metteremo tutta per rendere appetibile questa società. Spero che il mio futuro sia nel Parma”.


Condividi:


Commenti