La notte magica di Danilo Gallinari,
l’italiano che stupisce l’Nba

La notte magica di Danilo Gallinari, <Br> l’italiano che stupisce l’Nba
12 aprile 2015

Danilo Gallinari non è nuovo agli exploit, ma i 47 punti in una sola partita fanno comunque un bell’effetto, anche se lui ha provato a scherzarci su (“tutta fortuna”); prima di ammettere che quella contro i Dallas Mavericks è stata la sua migliore partita, da quando gioca in Nba (2008). Poco importa se i suoi Denver Nuggets hanno perso di un punto, 144-143, dopo due supplementari.

Resta una prestazione da record, come dicono i numeri: 8/11 da 2, 7/12 da 3 e 10/10 ai liberi, con 9 rimbalzi, 2 assist, 1 stoppata e nessuna palla persa in ben 47 minuti giocati. Il suo percorso di recupero non è ancora completato; sostiene che dopo l’infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, nell’aprile 2013, fisicamente non è ancora al top, ma intanto macina record su record.

Meno di un mese fa, il 22 marzo, aveva messo a segno 40 punti in una sola partita contro gli Orlando Magic, trascinati alla vittoria per 119-110; il Gallo fa segnare 6/8 da 2, 6/13 da 3, 10/11 ai liberi, accompagnati da 7 rimbalzi, 4 assist, 3 palle rubate e 2 stoppate e viene eletto Mvp, uomo-partita.

Resta ben lontano dal record assoluto di punti realizzati in una sola partita, di Wilt Chamberlain, il 2 marzo del 1962 con i Philadelphia Warriors, contro i New York Knicks. Lui, intanto, si è consolato con la sua fidanzata, la show girl e attrice spagnola Laura Barriales.

 

Un po pigra sull’ uso della forchetta… Ho dovuto aiutarla @laurabarriales

Una foto pubblicata da Danilo Gallinari (@danilogallogallinari) in data:


Condividi:


Commenti