Il TAS ribalta la sentenza dell’UEFA: Milan di nuovo in Europa League

Il TAS ribalta la sentenza dell’UEFA: Milan di nuovo in Europa League
20 luglio 2018

Clamoroso l’esito del procedimento di fronte al TAS, il Tribunale Arbitrale per lo Sport di Losanna: il Milan è stato riammesso in Europa League, ribaltata la sentenza della Camera di Consiglio UEFA dello scorso 27 luglio.

A questo punto la UEFA dovrà sottoporre con ogni probabilità un settlement agreement (come per Roma ed Inter) ai rossoneri, che intanto potranno partecipare all’Europa League della prossima stagione, 2018/2019.

L’indiscrezione era stata lanciata della Gazzetta dello Sport, pochi minuti dopo è arrivata l’ufficialità.

Sembra essere dunque passata la linea dell’a.d. Fassone, supportato dai legali della nuova proprietà, il fondo Elliott: trattamento non paritario rispetto ad altri club responsabili di violazioni del fair platy finanziario.

PRELIMINARI E GIRONI. Atalanta dunque ai turni preliminari: affronterà il Sarajevo fra meno di una settimana, il 26 luglio ed il 2 agosto nel terzo turno preliminare; poi l’eventuale play-off il 23 e 30 agosto, ultimo turno ad eliminazione diretta prima dei gironi.

Resta fuori la Fiorentina, che sarebbe invece subentrata nel preliminare ai bergamaschi, mentre questi ultimi sarebbero stati ‘promossi’ alla fase a gironi.

La fase a gironi, cui avranno da subito accesso i rossoneri, prenderà il via il 20 settembre (sorteggio il 31 agosto).

LEGGI ANCHE: Milan, la Procura indaga su Yonghong Li per falso in bilancio


Condividi:


Commenti