Rossi: “Deciderò l’anno prossimo se continuare. E aspetto Hamilton al ranch”

7 novembre 2017

A margine dell’evento di presentazione di alcuni modelli commerciali di moto Yamaha, Valentino Rossi ha riposto alle domande sull’ultimo GP del 2017, la preparazione della nuova stagione ed il suo futuro: “Mi piacerebbe continuare, deciderò dopo le prime gare. La gamba è migliorata, mi sento in forma per Valencia. E Dovizioso deve crederci”.

Anche una battuta sul neo-campione di Formula 1 Hamilton: “Lo aspetto al ranch, potrebbe venire a dicembre: ci stiamo preparando ad accoglierlo”.

Il contratto del pilota di Tavullia scade nel giugno 2018, già avviati discorsi per il rinnovo fino al 2020 ma ancora non si sono concretizzati.  Nonostante una stagione travagliatissima, fra le difficoltà tecniche della Yamaha e la frattura di tibia e perone in allenamento, 6 podi e la vittoria di Assen: perché dunque pensare di fermarsi?

Questa la risposta: Sì, dopo l’Australia ero molto ottimista perché avevamo trovato delle soluzioni tecniche e sarebbe stato importante avere delle conferme in Malesia. Una mezza conferma l’abbiamo avuta perché nelle prove sull’asciutto sono stato sempre molto veloce, poi purtroppo 20 minuti prima della gara ha piovuto e sull’acqua siamo un po’ in difficoltà.

Però deciderò l’anno prossimo dopo qualche gara: se sarò competitivo mi piacerebbe continuare, però vediamo. È un momento importante, sono contento perché ci arrivo abbastanza bene in questa settimana che finalmente sono potuto stare un po’ a casa. La gamba è migliorata molto, mi sento abbastanza in forma.

In questo senso, anche il team principal Yamaha Lin Jarvis nel luglio scorso aveva confermato (nell’auspicio che Rossi continui) che la decisione arriverà a metà 2018.

VALENCIA ED IL POST VALENCIA. Naturalmente la cosa più importante sarà fare una bella gara a Valencia, ma poi sarà molto importante anche dopo perché ci saranno due giorni di test, il martedì e il mercoledì, dove proveremo qualcosa per il futuro, per l’anno prossimo e poi dovremo anche andare in Malesia prima della fine dell’anno. Quindi diciamo che c’è la gara più 4 giorni di test.

NOVITÀ TECNICHE NEI TEST? Non avremo ancora la moto 2018 e non penso che ci saranno tante cose nuove però qualcosa probabilmente sì. I giapponesi lavorano sempre, dopo le tre gare fuori. Hanno analizzato i dati, hanno delle idee, delle cose da provare. Poi sarà interessante perché Valencia è una pista difficile, è una pista ostica e quindi cercheremo di essere veloci.

DOVIZIOSO E LA LOTTA PER IL MONDIALE. L’italiano della Ducati si presenta dopo 6 vittorie stagionali a -21 da Marquez. Così la vede Rossi: È una missione molto difficile, però di solito quando comunque la speranza c’è anche se piccolina ci credi e ci provi. Dovizioso quest’anno ha fatto vedere delle cose incredibili, quindi ci proverà anche a Valencia. Bello che il campionato si decida all’ultima gara perché comunque c’è sempre una bella tensione, ecco. Speriamo di essere lì a lottare con loro.

IL RAPPRTO CON LA YAMAHA. Dal palco milanese della Press Premiere Yamaha ‘Pioneers of Emotion’ queste le sue parole sulla Casa del Diapason, con la quale correrà l’anno prossimo per la tredicesima stagione: Yamaha fa parte della mia carriera e della mia vita. Con loro condivido stile e approccio.

IL TRIONFO DI HAMILTON IN FORMULA 1. L’inglese della Mercedes si è aggiudicato il quarto Mondiale. Mi è piaciuta molto questa stagione di Formula 1, Vettel è stato molto competitivo, ma Hamilton ha meritato il titolo. Tra l’altro Lewis deve ancora venirmi a trovare al ranch, forse verrà a dicembre, ci stiamo organizzando per il suo arrivo”.


Condividi:


Commenti