Montella: “Il Siviglia non è una squadra perfetta”

Montella: “Il Siviglia non è una squadra perfetta”
6 maggio 2015

“È raro che la Fiorentina abbia raggiunto questi livelli negli ultimi anni. Ci arriviamo molto sereni, c’è orgoglio e soddisfazione. Nessun appagamento, serve a poco arrivare in semifinale senza il desiderio di arrivare in finale. Dobbiamo dimostrarlo domani in campo”. La Fiorentina è a Siviglia dove domani nella semifinale di andata di Europa League affronterà gli spagnoli favoriti per la vittoria della competizione, per il secondo anno di fila. Per Montella “Potrebbe essere uno stimolo in più, ma vanno trovati altrove. Sono opinioni personali, non credo che Casillas avrebbe detto che a Torino avrebbe perso. Eppure…”

Vincenzo Montella parla così del Siviglia: “Credo che siano una squadra molto completa, sa alternare le fasi di gioco, sa giocare in ripartenza, sa capire i momenti delle partite, ha esperienza internazionale… E’ una partita bella da preparare, credo anche bella da giocare per i giocatori e bella anche per i tifosi. Non credo siano una squadra perfetta, non lo è nessuna. Ha tanti pregi, abbiamo individuato qualcosa da fare… Sotto il profilo della abnegazione sono certo che faremo la partita. Ci aspetterà un ambiente caldo, ma credo che la mia squadra in queste occasioni si esalti. Sarà una partita bella, credo che riusciremo a mettere in campo tutte le caratteristiche necessarie”.

Una domanda sulla possibilità che l’allenatore del Siviglia vada al Milan (leggi anche qui), dà a Montella la possibilità di esprimersi su Emery: “È un grande allenatore, lo ha dimostrato. Quando uno è bravo può adattarsi ed allenare ovunque”

Per Montella è “fondamentale la prima partita ma può risultare non decisiva. Si affrontano due grandi squadre, ci siamo arrivate entrambe con grande merito”.

Anche Mario Gomez ha partecipato alla conferenza stampa: “Loro sono una squadra forte, ma per noi è più facile giocare tutte queste partite perché siamo al 100% concentrati. L’obiettivo è andare a Varsavia, è l’unica cosa che mi interessa”.


Condividi:


Commenti