L’arbitro lo espelle, entra in campo la mamma per chiedere spiegazioni

L’arbitro lo espelle, entra in campo la mamma per chiedere spiegazioni
19 febbraio 2019

Il figlio viene espulso per avere cercato di colpire un avversario e la madre scavalca le barriere dello stadio tra spalti e campo, precipitandosi sul terreno di gioco chiedendo di parlare con il calciatore avversario.

È successo a Foligno durante la partita di prima categoria umbra tra i locali della Vis e il San Luca, con i quali milita l’atleta raggiunto dal cartellino rosso. Quanto successo è riportato dai giornali locali. “L’arbitro estrae il cartellino rosso. E caccia dal campo il giocatore che si è reso protagonista del brutto fallo. E a quel punto è la mamma dell’attaccante punito a reagire a quello che reputa un grande torto. Così entra in campo, scavalcando la rete di recinzione, e piomba verso la panchina degli avversari, chiedendo di farsi chiamare l’altro giocatore che ha contribuito al “rosso” del figlio”, ha scritto il Corriere dell’Umbria.

Ha quindi chiesto di parlare con l’atleta della Vis con il quale il figlio aveva avuto il battibecco dal quale è scaturito il cartellino rosso. È stata però convinta a desistere dai dirigenti della Vis e poi riaccompagnata in gradinata. La partita è finita con il successo della Vis per 2-0.


Condividi:


Commenti