Juventus-Napoli 3-1: ed è già a +6. L’annuncio di Marotta: non sarà più a.d. (ma smentisce un futuro in FIGC)

Juventus-Napoli 3-1: ed è già a +6. L’annuncio di Marotta: non sarà più a.d. (ma smentisce un futuro in FIGC)
29 settembre 2018

La Juventus supera 3-1 all’Allianz Stadium il Napoli, che si era portato in vantaggio con Mertens anche sfruttando un’ingenuità difensiva di Bonucci, autore poi del goal del 3-1: il mezzo la doppietta di Mandzukic. mario Rui espulso al 58′ per doppia ammonizione.

Bianconeri dunque ancora a punteggio pieno dopo 7 giornate ed a +6 sui campani secondi (il Sassuolo può portarsi a -5, se batterà il Milan nel posticipo di domenica sera).

Il match lascia due tematiche: il dominio in Serie A della squadra di Allegri, che con questo successo dà una spallata al diretto inseguitore e restituisce una sensazione di superiorità piuttosto netta; e le dichiarazioni di Giuseppe Marotta, che annuncia come a partire dal 25 ottobre non sarà più amministratore delegato della società torinese.

La Serie A rischia di vedere vincere la stessa squadra per l’ottava volta consecutiva, senza all’orizzonte, quanto meno sul breve periodo, che emerga un’altra contendente in grado di detronizzarla.

Ma almeno per stasera a far passare in secondo piano questo aspetto c’è l’annuncio di Marotta a Sky Sport: “Il mio mandato di amministratore delegato scadrà il 25 ottobre, la società e gli azionisti stanno attuando una politica di rinnovamento. Nella lista dei nuovi candidati non ci sarà più il mio nome. Rimarrò al contempo nella Juventus come direttore generale dell’area sport.

Fino a quando? Questo è un accordo di cui parleremo col Presidente. Smentisco categoricamente che io possa essere candidato alla Figc, in questo momento è un’esperienza che non mi tocca e quindi posso tranquillamente affermare che non sarò il candidato”.

Ed in effetti una delle voci che circolano da tempo sul dirigente è che possa essere nominato alla presidenza della Federcalcio, ipotesi appunto da lui smentita senza mezzi termini. Forse anche per lo stipendio di appena 50 mila euro circa annui, di gran lunga inferiore alle cifre cui un dirigente di alto livello è abituato.

LEGGI ANCHE: Agnelli: “Sì alla terza coppa europea, alla Superlega ed alla Serie A all’estero”

TABELLINO

Juventus-Napoli 3-1. Marcatori: 10′ Mertens (N), 26′, 49′ Mandzukic (J), 76′ Bonucci (J)

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can (61′ Bentancur), Pjanic, Matuidi; Dybala (64′ Bernardeschi), Mandzukic (84′ Cuadrado), Ronaldo. A disp: Pinsoglio, Perin, Barzagli, Benatia, Rugani, Kean. All.: Massimiliano Allegri

NAPOLI (4-4-2) Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (69′ Ruiz), Zielinski (61′ Malcuit); Insigne, Mertens (61′ Milik). A disp: D’Andrea, Karenezis, Maksimovic, Luperto, Malcuit, Rog, Diawara, Ounas, Verdi. All.: Carlo Ancelotti

Arbitro: Luca Banti (Livorno)

Ammoniti: Bonucci, Cancelo, Alex Sandro (J), Mario Rui, Koulibaly, Hysaj, Insigne (N)

Espulso: al 58′ Mario Rui (N).


Condividi:


Commenti