Tar, no al ricorso di Avellino e Catania: confermata la Serie B a 19

Tar, no al ricorso di Avellino e Catania: confermata la Serie B a 19
14 settembre 2018

Anche il TAR del Lazio dice no al Catania, così come all’Avellino: confermata dunque la sentenza del Collegio di Garanzia del CONI e la Serie B rimane a 19 squadre; gli etnei dovranno ripartire dalla Serie C, gli irpini invece, che erano stati esclusi dal campionato cadetto per l’irregolarità della fideiussione, sono esclusi dal calcio professionistico.

Alcuni tifosi della squadra siciliana avevano chiesto la sospensione della delibera n. 47 assunta il 13 agosto scorso dalla Figc (poi confermata, peraltro arrivata a campionatodi B  già iniziato. Richiesta respinta, si riparte dal girone C della terza serie (ironia della sorte, anche questo a 19 squadre, a differenza degli altri due, a 20).

Quanto all’Avellino, il ricorso era motivato dal Comunicato 59 della Figc dello scorso 30 agosto, che riapriva i termini per consentire a Palermo e Lecce (e a 10 club di C) di sostituire la fideiussione, Finworld dichiarata out da una sentenza del Consiglio di Stato lo scorso 11 luglio.

La società di Taccone chiedeva che il provvedimento fosse appunto esteso ai campani, la risposta del TAR è stata che “al sommario esame proprio della presente fase, non si ravvisano presupposti per l’accoglimento dell’istanza cautelare”.

LEGGI ANCHE: Caso plusvalenze fittizie, -3 per il Chievo Verona (la richiesta era di 15): riparte da -2 in classifica


Condividi:


Commenti