I feritori di Niccolò Bettarini picchiati in carcere “su ordine di ultras dell’Inter”

I feritori di Niccolò Bettarini picchiati in carcere “su ordine di ultras dell’Inter”
7 settembre 2018

Gli aggressori di Niccolò Bettarini, figlio dell’ex calciatore, tra le altre anche della Fiorentina, e di Simona Ventura, sarebbero stati picchiati in carcere. L’ordine sarebbe partito da alcuni ultras dell’Inter.

Lo scrive oggi l’edizione di Milano de La Reubblica: “In un’intercettazione agli atti dell’inchiesta sull’aggressione da lui subita, Niccolò Bettarini racconta a un amico “di avere ricevuto in ospedale la visita dei capi della curva dell’Inter che gli hanno detto che a San Vittore hanno fatto picchiare i suoi aggressori,  sia dagli sbirri che quelli dentro”. “Ora – aggiunge il figlio di Simone Ventura e Stefano Bettarini, stando alla sintesi della conversazione riportata agli atti – c’è uno dell’Inter che vuole parlare con me e sapere chi è stato ad aggredirmi”.
L’intercettazione è del 7 luglio scorso; Bettarini parla al telefono con un amico e gli racconta appunto che ha “ricevuto la visita dei capi della curva dell’Inter” che gli hanno detto che avrebbero fatto pestare i suoi aggressori in carcere.

Bettarini jr era aggredito davanti a una discoteca di Milano. Quattro le persone arrestate: due italiani e due albanesi.


Condividi:


Leggi anche:
Dembélé in crisi con il Barcellona: mangia male e sta troppo tempo ai videogiochi
Commenti