Il Catania si sente già in Serie B. La festa dei tifosi e dei giocatori. A Palermo rispondono così

Il Catania si sente già in Serie B. La festa dei tifosi e dei giocatori. A Palermo rispondono così
2 agosto 2018

Il Catania si sente già in Serie B, dopo la pronuncia di ieri della Caf sui ricorsi di Pro Vercelli e Ternana sui ripescaggi che favorisce, di fatto Novara e appunto gli etnei.

La sentenza cancella la norma per la quale non erano ripescabili le società penalizzate negli ultimi tre anni per irregolarità amministrative, quindi anche il Catania. C’è ancora la possibilità di un ulteriore passaggio al Collegio di Garanzia del Coni, ma ormai per Novara e Catania la porta della B sembra spalancata.

E mentre l’ad rossazzurro Pietro Lo Monaco sostiene che “il ripescaggio è assolutamente legittimo. Un eventuale ricorso al Coni non ci preoccupa”, tra i giocatori e i tifosi è già scoppiata l’euforia e la festa con tanto di bandiere rossazzurre che sventolavano tra i cori di gioia.

La festa vera scatterà in occasione dell’amichevole con i dilettanti del Biancavilla, inizialmente prevista nel pomeriggio a Torre del Grifo e spostata al Massimino alle 20,30. Il catania manca dalla Serie B dal 2015, quando fu retrocesso in Lega Pro per irregolarità amministrative.

 


In B i rossazzurri ritroveranno il Palermo per disputare uno dei derby più infuocati del nostro calcio che manca da ormai 5 anni. E i tifosi rosanero hanno a loro volta reagito così alla notizia del ripescaggio degli eterni rivali


Condividi:


Leggi anche:
Malesia-Emirati Arabi Uniti, amichevole... ma non troppo: è rissa, scatta il tutti contro tutti
Commenti