Accuse dalla Germania: la Russia “ha sniffato ammoniaca contro Spagna e Croazia”

Accuse dalla Germania: la Russia “ha sniffato ammoniaca contro Spagna e Croazia”
9 luglio 2018

Arriva un’accusa alquanto insolita dal quotidiano tedesco Bild nei confronti della nazionale russa: prima delle due partite della fase ad eliminazione diretta contro la Spagna e la Croazia (ma anche durante l’intervallo) i giocatori avrebbero inalato ammoniaca.

Sì, la sostanza usata in molti detergenti, dal ph estremamente alto e anche a basse concentrazioni irritante nei confronti delle vie respiratorie.

I giocatori erano stati visti portarsi la mano al naso in più di un’occasione, fuori dal campo, nei due match in questione.

Entrambi i match sono terninati ai rigori: vittoria a sorpresa contro i campioni del mondo 2010, eliminazione ai quarti contro la squadra di Dalic.

DOPING? L’ammoniaca non rientra nella lista dei prodotti vietati dalle normative antidoping internazionali (forse anche perché si presume che un atleta non assuma una sostanza nociva al corpo umano).

Tuttavia garantisce alcuni benefici fisici, in quanto stimola la respirazione e incrementa il flusso sanguigno.

Anche la Süddeutsche Zeitung aveva ipotizzato l’utilizzo dell’ammoniaca durante il match contro la Spagna.

Alcuni giorni fa Travid Tygart, numero uno dell’USADA (agenzia mondiale antidoping), aveva adombrato dei sospetti sulle prestazioni russe, al di sopra delle aspettative: “La nazionale russa deve sottoporsi a test aggressivi per salvaguardare la fiducia del pubblico verso l’integrità dei Mondiali.

Le regole internazionali prevedono che miglioramenti improvvisi nelle prestazioni vengano monitorati”.

LEGGI ANCHE:

Spagna-Iran, la ridicola rimessa di Mohammadi: tenta la capriola ma spreca gli ultimi second. VIDEO

Inghilterra, due anni dopo Maguire ottiene la sua vendetta sulla Svezia… e sull’Ikea


Condividi:


Leggi anche:
Il comico accusa: "Il Mondiale? L'ha vinto l'Africa". La risposta: "Sono francesi solo i bianchi?"
Commenti