Wimbledon, Wozniacki attaccata da formiche volanti perde: “Le ho nelle orecchie e ovunque”

6 luglio 2018

Caroline Wozniacki esce al secondo turno di Wimbledon contro Ekaterina Makarova; ed a contribuire alla sua sconfitta vi è stato un attacco… di formiche volanti, all’inizio del secondo set.

Il risultato è stato di 6-4, 1-6, 7-5, dunque subito fuori la numero 2 del ranking WTA, finalista nel 2017 a Londra (aveva perso in finale contro Serena Williams, nel frattempo tornata sui campi di gioco dopo la nascita della sua bimba).

‘NON SONO QUI PER MANGIARE INSETTI’. La danese, che lo scorso gennaio trionfando in Australia ha vinto il suo primo torneo del Grand Slam, ha protestato con l’arbitro: “Si può fare qualcosa per questi insetti? Avete uno spray? Ce le ho in bocca, nelle orecchie, nei capelli… ovunque. Sono venuta qui per giocare a tennis, non per mangiare insetti”.

Il problema è stato risolto poco dopo e la Wozniacki (28 anni il prossimo 11 luglio) non ha voluto cercare scuse nelle interviste post-match: “Non credo che le formiche abbiano contribuito alla mia sconfitta. Di certo è però la prima volta che mi capita una cosa del genere…”

FORMICHE REGINE. In alcuni formicai c’è una sola regina, in altri anche centinaia, tutte dotate di ali.

Quando abbandonano il formicaio per Il rituale di accoppiamento creano appunto uno sciame, parte del quale, in questo caso, ha infastidito la tennista.

Il fenomeno, con cadenza annuale, è in anticipo rispetto al solito:  la Zoological Society of London ha infatti dichiarato che in genere avviene alla fine di luglio.

LEGGI ANCHE: Londra, Kyrgios simula masturbazione ed eiaculazione con una bottiglietta, in diretta TV. VIDEO


Condividi:


Commenti