Svizzera-Serbia, Tosic si dimentica la regola del fuorigioco: Shaqiri segna e mima l’aquila dell’Albania

23 giugno 2018

La Svizzera batte 2-1 la Serbia grazie al goal al 90′ di Shaqiri, che s’invola solo verso la porta avversaria grazie all’errore di valutazione dell’avversario: Tosic infatti perde l’attimo fermandosi nel tentativo di mettere in fuorigioco l’avversario, che però partiva da dietro la linea di metà campo e quindi non poteva essere in fuorigioco…

L’ex Inter e il compagno Xhaka, originari del Kosovo, ne fanno poi una questione politica incrociando le mani a mimare l’aquila che svetta al centro della bandiera dell’Albania.

KOSOVO, SERBIA, ALBANIA. Con questa vittoria gli elvetici raggiungono in vetta al gruppo E, 4 punti come il Brasile (che ha però una miglior differenza reti). Ma il risultato sportivo passa in secondo piano.

Il Kosovo è una piccola nazione, di lingua albanese, proclamatasi indipendente dalla Serbia dal 2008 e progressivamente riconosciuta come tale dalla grande maggioranza dei membri delle Nazioni Unite: prenderà anche parte alla Nations League, nuovo torneo per nazioni della UEFA.

La Serbia continua a considerarlo una sua provincia autonoma e molti tifosi sembrano condividere questo sentimento: sono infatti arrivate insulti dagli spalti all’indirizzo di Kosovo a Albania.

Da qui il gesto, anche di Xhaka (il cui padre rimase in carcere 6 anni per aver preso parte ad una manifestazione indipendentistica) che fa riferimento alla ‘Grande Albania’ di cui idealmente Albania e Kosovo farebbero parte.

La Serbia ha fatto ricorso perché la FIFA vieta manifestazioni di pensiero politico sotto ogni forma, nonché per un fallo non visto su Mitrovic in un’altra situazione di gioco.

Non ci sarà un seguito sulla partita, ma Shaqiri rischia una squalifica. Il giocatore ha poi dichiarato, anche ai microfoni di Mediaset: “Nel calcio si hanno sempre molto emozioni e quello che ho fatto è stato per l’emozione. Ero solo molto felice di segnare un goal, penso che non si dovrebbe parlare di questo ora”.

Leggi anche:
Il comico accusa: "Il Mondiale? L'ha vinto l'Africa". La risposta: "Sono francesi solo i bianchi?"

Il c.t. (ed ex allenatore della Lazio) Petkovic ha invitato a “non mescolare politica e calcio”.

C’è poi il capitolo… svizzeri: nel passato recente vi sono stati rumour su un Lichtsteiner intento a fare della Svizzera una nazionale… “più svizzera”, cioè con meno oriundi.

Anche per questo si attendeva la sua reazione nel post partita ma l’ex Juventus aveva di fatto già detto la sua sul campo ripetendo il gesto e dichiarando successivamente: “Hanno fatto bene [Shaqiri e Xhaka]: i Serbi ci hanno provocato per giorni, i genitori di alcuni nostri compagni hanno sofferto”.


Condividi:


Leggi anche:
Il vibrante discorso di Pogba ai giocatori della Francia prima della finale mondiale
Commenti