Löw, le vecchie abitudini sono dure a morire: pulizie del naso, poi mangia le ‘caccole’

Löw, le vecchie abitudini sono dure a morire: pulizie del naso, poi mangia le ‘caccole’
23 giugno 2018

La Germania è stata protagonista di una partita spettacolare risolta in pieno recupero, ma a diversi spettatori (in primis proprio tifosi tedeschi) non è sfuggito un particolare su Joachim Löw: il tecnico è tornato infatti ad una vecchia (e sgradevole) abitudine, quella di darsi alle ‘pulizie di primavera’ del naso e, soprattutto, degustare le ‘caccole’ dopo.

In passato lo aveva fatto in più occasioni, al punto che sono state raccolte ‘compilation’.

Era andato (molto) oltre nella scala del disgustoso quella volta che ha ‘ravanato’ il  sedere per poi sniffare la mano

Dopo essere stato beccato in quest’atto, ci aveva dato un taglio per un po’.

Stasera, come un fumatore che cerca di smettere, al primo momento di alta tensione (la squadra era vicina all’eliminazione) ricade nel vecchio vizio.

I tedeschi fanno festa per lo scampato pericolo e sentenziano su Jogi e le sue pulizie di primavera: “È più forte di lui”.

LEGGI ANCHE: Croazia show! Argentina demolita e con un piede fuori: Messi delude ancora, Caballero horror


Condividi:


Leggi anche:
Il traduttore sbaglia, Cengiz Ünder della Roma se la ride. Ma dovrà mettersi sotto con lo studio
Commenti