Football americano: i Royal Eagles Palermo a caccia di nuovi talenti con coach Alfred Zappalà

18 giugno 2018

I Royal Eagles Palermo alla ricerca di nuovi talenti: la giovane compagine palermitana di football americano ha organizzato un corso base per ragazzi dai 18 ai 35 anni.
Il “clinic” sara diretto dal coach statunitense Alfred Zappalà, una carriera spesa ad allenare i giovani in tante squadre di high school e di college americani, e darà l’opportunità a tutti i giocatori, di affinare le proprie tecniche e di imparare i fondamentali di questo sport.
Per tutti e due i giorni infatti, l’atmosfera sarà molto simile a quella dei grandi college americani, dove il football è vissuto a 360 gradi.
Per partecipare è sufficiente presentarsi al campo con una maglietta mezze maniche, un paio di pantaloncini e un paio di scarpe da calcio. Per informazioni telefonare al 366 3444138

Alfred Zappalà è un nome molto conosciuto nel mondo del football americano, specie a livello giovanile, e ha già maturato un’esperienza in Sicilia, agli Elephants Catania. È stato allievo di coach Larry Klimas, inserito nella Hall of Fame  del football collegiale del Massachusetts.

Ha giocato con Austin Preparatory School (High School) e con Boston College (College) è nel mondo del football dal 1966 prima come giocatore e poi come coach/manager negli Stati Uniti e in Canada. Nel 2017 l’avventura con gli Elephants di Catania e adesso l’incarico di general manager dei Royal Eagles Palermo e di consulente tecnico del team, in attesa che si concluda l’accordo con l’head coach statunitense con cui è in contatto la società palermitana, assumerà lui temporaneamente questo incarico.

Insomma, uno che coi giovani ha lavorato; una garanzia di esperienza e competenza nel football americano, che può insegnare molto ai ragazzi, non soltanto nello sport. “La mia opinione è che gli sport come il calcio insegnano le cose basilari come la disciplina, il lavoro di squadra, la costruzione del personaggio e così via che sono abilità critiche che possono essere utilizzate per tutta la vita”, ha detto quando fu chiamato a collaborare con gli Elephants.


Condividi:


Commenti