Napoli, il saluto a Sarri. Fatta per Ancelotti, la lista della spesa: Suso, Benzema, Vidal

Napoli, il saluto a Sarri. Fatta per Ancelotti, la lista della spesa: Suso, Benzema, Vidal
23 maggio 2018

Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli: accordo completo con la società, l’annuncio arriverà il primo di giugno. Già avviata la bozza di progetto, l’ufficialità posticipata sia per risolvere prima il contratto di Sarri, sia (verosimilmente) perché De Laurentiis vuole farne un evento anche mediatico.

Dopo l’incontro fra le parti di ieri sera, che aveva lasciato in sospeso un paio di punti, quello risolutore della tarda mattinata di oggi.

Compromesso sul contratto: biennale con opzione come voleva il presidente campano, ma a 6,5 milioni e con lo staff di fiducia dell’ex tecnico del Bayern compreso nell’ingaggio:  il figlio Davide, il genero Mino Fulco, il preparatore atletico Mauri ed il figlio di quest’ultimo Francesco.

E prima della firma sono stati stabiliti alcuni punti fermi e potenziali acquisti del nuovo Napoli, che sarà di respiro internazionale.

Ancelotti, riporta Sportmediaset, ha chiesto che non partano Albiol, Koulibaly, Insigne, Zielinski e Milik.

Non ci sono Callejon e Mertens, che anche in virtù di clausole rescissorie piuttosto basse possono partire senza che la società abbia modo di opporsi; non c’è nemmeno il capitano Hamsik che, come dichiarato dal padre (poi la conferma di Marek) probabilmente lascerà.

LISTA DELLA SPESA. C’è poi la lista dei rinforzi. Ci sarebbe già stato un approccio con l’ex centrocampista della Juventus Arturo Vidal (con Ancelotti al Bayern) lunedì sera, durante il match d’addio di Pirlo.

E il cileno già nel recente passato ha strizzato l’occhio alla prospettiva di tornare in Italia.

L’alternativa più praticabile (e preferibile in prospettiva) è il 22enne della Sampdoria Lucas Torreira.

Altro nome seguito con molta attenzione è quello di Karim Benzema, avuto da Ancelotti al Real Madrid e molto apprezzato.

Mario Balotelli, fresco di ritorno in Nazionale e che si libera a parametro zero dopo l’avventura al Nizza, rientra fra le occasioni di mercato che verranno valutate.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, tra i papabili per il nuovo corso c’è Suso, elemento di maggior talento della rosa del Milan: l’esterno classe ’93 è elemento ideale sia nel 4-3-3 che nel 4-2-3-1, da qualche anno i due moduli di riferimento del tecnico di Reggiolo.

LUIZ E SARRI. C’è poi il capitolo David Luiz che s’intreccia con quello di Sarri.

De Laurentiis potrebbe risolvere il contratto del tecnico toscano pagando una penale di soli 500 mila euro (lo stipendio è di circa 2,7 milioni annui lordi), esercitabile solo da lui.

La novità dell’ultimo incontro è invece che userà la clausola rescissoria di 8 milioni (quelli che dovrebbe pagare Sarri per liberarsi dal contratto) per ottenere con lo sconto David Luiz del Chelsea.

In particolare, il presidente partenopeo lascerà il via libera per Sarri al Chelsea senza pretendere gli 8 milioni, in cambio appunto di un prezzo molto ribassato per il centrale (di difesa e di centrocampo) brasiliano, altro ex di Ancelotti.

Se Sarri firmerà con i Blues, non è da escludere che lo seguano Jorginho e Hysaj (per quest’ultimo non sono emerse indiscrezioni sull’eventuale sostituto), non ritenuti imprescindibili da Ancelotti.

UN PRIMO ’11’. In attesa di sapere chi sostituirà Reina (trattativa avviata da settimane per Rui Patricio dello Sporting), si può azzardare una potenziale formazione titolare del Napoli di Ancelotti (4-2-3-1):

RUI PATRICIO; HYSAJ, ALBIOL, KOULIBALY, GHOULAM; DAVID LUIZ, VIDAL; INSIGNE, BENZEMA, SUSO, MILIK.

 

Il saluto a Sarri


Condividi:


Commenti