Bolt si dà al calcio, venerdì altro provino col Borussia Dortmund: “Gioco ala sinistra”

Bolt si dà al calcio, venerdì altro provino col Borussia Dortmund: “Gioco ala sinistra”
22 marzo 2018

Usain Bolt fa sul serio: come più volte annunciato, vuole entrare nel calcio professionistico e venerdì sosterrà un provino col Borussia Dortmund, ad un anno e mezzo di distanza dal primo provino con la squadra tedesca: “Sono molto emozionato, voglio capire fin dove posso arrivare. Mi vedo ala sinistra”.

Il giamaicano Bolt, 31 anni, ha chiuso a Londra (peraltro in maniera assai deludente) la sua carriera di velocista, i cui numeri lo proiettano di diritto nell’olimpo dello sport: 8 ori olimpici e 14 mondiali.

Non ha mai fatto mistero però di amare molto il calcio, sport che praticava da ragazzino assieme al cricket, ed ha dichiarato in passato di puntare a raggiungere “il livello di Rooney”: un nome non casuale, dato che Bolt è grande tifoso dello United in cui Rooney è stato a lungo protagonista.

Come sempre, Bolt ha pubblicizzato alla grande un evento cui parteciperà ed ha un po’ fatto il giro delle interviste, rilasciando delle dichiarazioni anche in Italia, per la precisione a Premium Sport: “Sono molto emozionato, voglio capire fino a dove posso arrivare.

Mi piace giocare come ala, meglio a sinistra, per sfruttare la mia forza e la mia velocità”.

Gli viene chiesto se gli manchi l’atletica, la risposta è netta: “Mi manca la competizione, ma non l’atletica”.

Prossimamente giocherà anche un match di beneficenza con diverse star dello spettacolo all’Old Trafford, tra cui il cantante Robbie Williams.

Con i gialloneri si gioca però chance reali nel professionismo: proprio perché si tratta di un secondo provino (l’allenamento alle 10.30 sarà anche aperto al pubblico), è da ritenere che nel primo sia apparso allo staff tecnico quanto meno credibile nelle vesti di calciatore.

LEGGI ANCHE:

Usain Bolt sarà in Pro Evolution Soccer 2018. VIDEO

Indonesia, è il giocatore più veloce del mondo? Da far invidia a Usain… VIDEO


Condividi:


Commenti