Zamparini attacca la FIGC: “Se il Palermo non torna in Serie A chiedo i danni”

Zamparini attacca la FIGC: “Se il Palermo non torna in Serie A chiedo i danni”
13 marzo 2018

Le convocazioni per le amichevoli delle nazionali che si giocheranno a marzo riaccendono la polemica tra il presidente del Palermo Maurizio Zamparini e la FIGC, che nega il rinvio della partite dei rosanero malgrado il gran numero di giocatori cui deve rinunciare.

Il club siciliano ci riprova, dopo i tentativi andati a vuoto dall’estate scorsa (inclusa lettera di Zamparini e Tavecchio), questa volta inviando alla federazione con la mediazione della Lega di B un documento per chiedere di intercedere per annullare le convocazioni, dopo essersi vista negare il rinvio delle partite.

E intervistato da Il Giornale di Sicilia, il patròn del club siciliano attacca la FIGC: “Se non andiamo in Serie A chiedo i danni. Abbiamo già incaricato da una settimana i nostri legali: certe decisioni vanno contro il regolamento stesso della FIGC”, ritiene Zamparini.

“Ad una società che sta lottando per la promozione portano via i giocatori per le amichevoli, non è possibile. Si sta andando contro i valori dello sport: dove sono questi valori se ci tolgono mezza squadra per giocare delle amichevoli? Ci vuole un tam tam da parte dei tifosi. Tutte le azioni che stiamo promuovendo sono basate sul regolamento”, il punto di vista del 76enne friulano.

Attualmente non esiste però una norma sul rinvio delle partite di serie B per la convocazione di giocatori in nazionale, come invece accadeva per regolamento fino al 2010.

I CONVOCATI. Al momento sono 6 i calciatori convocati dalle rispettive nazionali, quasi tutti titolari: Balogh (Ungheria under 21, qualificazioni all’Europeo); Chochev (Bulgaria, amichevoli); Nestorovski e Trajkovski (Macedonia, amichevoli); Posavec (Croazia under 21, qualificazioni all’Europeo); Struna (Slovenia, amichevoli).

Leggi anche:
Frosinone-Palermo, il precedente risolto a tavolino. E c'è il caso Parma: i messaggi "sospetti" ai giocatori dello Spezia

All’elenco dovrebbero aggiungersi anche le convocazioni per il bosniaco Jajalo ed Aleesami, quest’ultimo però è ancora infortunato e quindi non si unirà al mini-ritiro norvegese. Per Jajalo si tenterà di opporre il mancato preavviso di convocazione di 10 giorni.

“In questo momento siamo messi malissimo”, conclude Zamparini. “Ci manca solo che convocano pure i polacchi [Dawidowicz, Szyminski, Murawski].

A quel punto non giochiamo più ed è paradossale che la nostra federazione non intervenga, non quelle straniere. Le precedenti partite le abbiamo comunque giocate con le riserve; ora è chiaro che la felicità di Empoli, Frosinone e Parma [avversarie nella lotta per la promozione diretta] sia enorme dinanzi a questa situazione”.

LEGGI ANCHE:

Palermo, perquisito il club. Guardia di Finanza a casa di Zamparini

Il Palermo resta a Zamparini. La colpa? Della Procura che ha chiesto il fallimento del club

Zamparini attacca Allegri: “Certo che non gli piace il VAR, la Juventus non avrà più certi favori”


Condividi:


Leggi anche:
Longo, tecnico del Frosinone: "Giusto così, loro non hanno i conti a posto". La risposta: "Ricorso e tribunale"
Commenti