Il d.s. Lazio Tare: “Campionato falsato, ci mancano almeno 12 punti”

Il d.s. Lazio Tare: “Campionato falsato, ci mancano almeno 12 punti”
13 marzo 2018

Igli Tare, d.s. della Lazio, sbotta dopo la partita di Cagliari, in cui i biancocelesti hanno acciuffato il pareggio nel recupero (grazie al gran goal di tacco di Immobile) ma recriminano per un rigore non concesso ai biancocelesti: “Campionato falsato, ci mancano almeno 12 punti”.

Tare ha parlato ai microfoni del Corsport, ma ha preferito non tornare sull’episodio che ha scosso l’ambiente, la testata rifilata da Nani ad un tifoso laziale sul volo di ritorno (con successiva accuse di tirchieria del portoghese alla società).

Così il d.s.: “L’uso del Var nei nostri confronti è sotto gli occhi di tutti. Non chiediamo favori o compensazioni, solo rispetto. Stiamo andando avanti anche se non è facile parlare di calcio, di tattica o di altro con i nostri giocatori. La squadra fa fatica sul campo ad accettare alcune situazioni. Ci sono stati degli episodi e delle partite condizionate dagli errori”.

A Cagliari, sul punteggio di 1-0 per i sardi, c’era un rigore per fallo di Barella e Ceppitelli su Immobile: “È un doppio rigore e non succede quasi mai nel calcio. Lo tocca prima un giocatore del Cagliari e poi l’altro: lo hanno steso in due. Non so come si faccia a non vedere”.

Secondo l’arbitro Guida, però, spiega Tare, “Immobile avrebbe simulato la caduta. Ma se pensava fosse stata simulazione, doveva ammonirlo per quel motivo e non per proteste.

Ci sono tante situazioni che non hanno una logica. Prendete il rigore concesso al Cagliari: il Var, sostiene il protocollo, interviene alla fine di un’azione e prima che riprenda il gioco. In questo caso, invece, Guida è stato fermato da Gavillucci durante il gioco ed è stato concesso il rigore. La palla era in movimento.

Leggi anche:
Europa League, Milan e Lazio vincono ma che fatica contro le "cenerentole"

Noi siamo stanchi di parlare di questi episodi. Non lo abbiamo fatto dopo la partita con la Juventus, una delle più belle giocate in questa stagione, nonostante ci fosse un rigore clamoroso: l’intervento di Benatia su Lucas Leiva era evidente.

Il Var ci ha tolto tanto in classifica: io dico minimo 12 punti. Vogliamo dire solo 6? Bene, diciamo che sono stati persi sei punti a causa di interpretazioni sbagliate e di errori dimostrati dalla tv, come il goal con il braccio di Cutrone durante la partita con il Milan.

La posizione della Lazio oggi sarebbe diversa, non dico Champions sicura, ma quasi. Così si sta falsando il nostro campionato”.

LEGGI ANCHE: Tare: “Si avvertiva il potere della Juventus. Quella volta Mazzone urlò: ‘Che è ‘sta robba?'”


Condividi:


Leggi anche:
Europa League, Milan e Lazio vincono ma che fatica contro le "cenerentole"
Commenti