Nani dà una testata ad un tifoso in aereo, poi accusa la società: ecco il video della rissa

Nani dà una testata ad un tifoso in aereo, poi accusa la società: ecco il video della rissa
12 marzo 2018

Tensione sull’aereo che portava la squadra della Lazio a Roma da Cagliari: il portoghese Nani è venuto alle mani durante il volo verso Roma con un tifoso biancazzurro che lo ha svegliato per criticarlo, il giocatore reagisce dandogli anche una testata. Sono state necessarie 7 uomini della Lazio (fra cui il d.s. Tare) per dividere i due.

L’esterno offensivo in prestito dal Valencia ha poi accusato anche la società: “A Manchester e altrove non mi è mai successo di viaggiare con un aereo di linea ed essere esposto a qualcosa di simile”. L’accusa è cioè di non aver fatto viaggiare la squadra su un volo charter.

RICOSTRUZIONE. Simone Inzaghi & co. tornavano dalla Sardegna dove avevano acciuffato il pareggio al 95′ grazie al gran goal di tacco di Immobile. Nani, che in questo campionato non ha trovato molto spazio ed ha perlopiù deluso, era entrato al 76′ (due minuti dopo il rigore del 2-1 di Barella), segnalandosi solo per un tifo fuori misura in area.

Di ritorno dal capoluogo sardo con un volo di linea Alitalia, il portoghese ex Manchester United è stato svegliato da uno dei tifosi biancocelesti che viaggiavano sullo stesso velivolo.

Secondo quando riportato da cittaceleste.it, il supporter laziale, alzatosi dal suo posto, ha dato due colpetti sul petto al giocatore e gli ha rivolto queste parole: “Svegliati, che giovedì dobbiamo passare il turno in Europa League a Kiev” (andata 2-2 all’Olimpico).

In pochi istanti dalle risposte di Nani si è passati ai fatti, cioè alla reazione fisica ed in particolare alla testata al tifoso.

Solo l’intervento di sette persone della Lazio (non è chiaro chi, oltre a Tare) per dividerli ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente, mentre dalla cabina di pilotaggio si cercava, invano, di riportare la calma.

Leggi anche:
Europa League, Milan e Lazio vincono ma che fatica contro le "cenerentole"

Quando l’aereo è atterrato nella Capitale, il tifoso è stato trattenuto e fatto scendere in un secondo momento mentre i giocatori hanno raggiunto il pullman.

IMPOSSIBILE ALTROVE. “A Manchester e altrove non mi è mai successo di viaggiare con un aereo di linea ed essere esposto a qualcosa di simile”, le parole del 31enne a Tare, raccolte ancora da cittaceleste.it. Scontato a questo punto il ritorno al Valencia a giugno.

LA PARTITA E LE PROTESTE. Pavoletti ha portato in vantaggio gli uomini di Lopez al 25′, 10 minuti dopo il pareggio per effetto dell’autogol di Ceppitelli. Delle altre due reti abbiamo già detto.

Proteste nel post partita per il fallo su Immobile al 27′, stretto in area fra Ceppitelli e Barella: l’arbitro Guida ha lasciato proseguire e ha ammonito l’attaccante per proteste, nessuno intervento da parte del Var. L’impressione è che il penalty ci potesse stare.

Questo il commento di Inzaghi, peraltro sempre piuttosto critico verso la nuova tecnologia: “Così la corsa diventa dura per la Champions. A causa della Var siamo stati danneggiati di nuovo, è stata usata male”.

LEGGI ANCHE: Lady Inzaghi salva bimba da soffocamento. La Quattrociocche: “Sei la nostra eroina”


Condividi:


Leggi anche:
Europa League, Milan e Lazio vincono ma che fatica contro le "cenerentole"
Commenti