Il presidente UEFA contro il VAR: “Non ci sarà nella prossima Champions, per ora gran confusione”

Il presidente UEFA contro il VAR: “Non ci sarà nella prossima Champions, per ora gran confusione”
26 febbraio 2018

Il presidente dell’UEFA Ceferin si dichiara in teorica a favore del VAR, ma intanto ne respinge l’uso per l’immediato futuro: “Non ci sarà nella prossima Champions League. Quanto al Mondiale, vedremo”. Del resto il torneo quadriennale per nazioni non è di sua competenza e a marzo sapremo se questa tecnologia troverà utilizzo quest’estate in Russia.

Ceferin spiega nelle interviste all’indomani alla riunione dell’esecutivo UEFA (che secondo marca avrebbe prodotto un’importante svolta nel regolamento): “Io non sono affatto contrario, ma c’è bisogno di spiegare meglio quando usarla. Nessuno ancora sa esattamente come funziona, c’è ancora molta confusione. Vedremo alla Coppa del Mondo”.

Non hanno contribuito all’immagine del VAR l’uso non sempre convincente. In Germania le critiche sono feroci e gli errori sono stati a tratti anche marchiani, mentre in italia, dove stava riscuotendo consensi, di recente a decisioni corrette grazie alle immagini si sono alternate polemiche di varia natura, ad esempio nel caso del goal “misteriosamente” annullato al Crotone dopo l’uso del VAR, in un’azione in cui non si riescono a scorgere irregolarità.

O, ricordando ancora un match dei calabresi, il mani incredibilmente non visto di Mertens.

EQUILIBRIO. Ceferin è poi passato a parlare del problema dello squilibrio di forze nelle coppe: “Combatterò con le unghie e con i denti per introdurre misure che ristabiliscano un certo equilibrio, ma non posso affermare che come risultato, club come lo Steaua Bucarest o la Stella Rossa di Belgrado diventeranno le prossime squadre a vincere la Champions League. È mia responsabilità essere realista”.

LEGGI ANCHE:

Ceferin: “Basta proprietà ambigue. L’Italia il Paese più indietro”

Bernardeschi, rete e… mani. La Juventus vince, Cagliari furioso

Arriva la tecnologia video anche nella boxe: si chiamerà “BAR”


Condividi:


Commenti