Basket giovanile, squadre giocano a perdere per evitare girone più “scomodo”

Basket giovanile, squadre giocano a perdere per evitare girone più “scomodo”
24 febbraio 2018

Spiacevole episodio alle finali del campionato di basket under 18 di Eccellenza: a Martina Franca (Taranto) Aurora Brindisi e Valle d’Itria BK, già qualificate per il turno successivo, hanno giocato entrambe a perdere per evitare di finire nel girone geograficamente più lontano (e forse più difficile).

Il presidente della Federazione nazionale Petrucci: “Lo dico chiaro e tondo: è un vergogna”. Immagini al vaglio della Procura, entrambe le squadre rischiano l’esclusione dalle finali.

IL MATCH. Squadre che arrivate sotto canestro tornavano indietro, scambi bizzarri, tiri liberi sbagliati in maniera grottesca, “autocanestri”: ad un certo punto l’arbitro è stato costretto a interrompere l’incontro per porre fine ad una situazione imbarazzante.

I 2 minuti di filmato realizzato da uno spettatore sono in effetti sconcertanti. Chi ha effettuato queste riprese ha riferito al “fattoquotidiano” anche di un clamoroso quanto ridicolo (perché volontario) fallo di piede.

LA FORMULA. Aurora Brindisi e Martina Franca avevano chiuso la prima fase del campionato Under 18 Eccellenza pugliese in quarta e quinta posizione alle spalle di Cus Bari, Virtus Foggia e Happy Casa Brindisi.

Cus Bari ha quindi guadagnato la qualificazione diretta, le altre dovevano affrontate due play-off.

Aurora e Martina avevano vinto il primo spareggio e giovedì scorso si giocavano l’accesso all’ultima fase prima delle Finali nazionali.

La vincente sarebbe finita nel girone in Toscana, da qualcuno considerato sulla carta più duro; l’altra nella più vicina Campania. E si finisce a giocare per perdere…

Così il presidente FIP Gianni Petrucci a ilfattoquotidiano.it: “Una vergogna, ho attivato la procura federale. C’è un intervento della procura federale, organo autonomo, che stabilirà secondo le norme. Le immagini, comunque, sono molto chiare. Lo dico chiaro e tondo: è un vergogna”.

RISPOSTA. Facile immaginare che dietro il comportamento di questi ragazzi vi sia l'”imbeccata” delle società, soprattutto dopo il comunicato di Aurora Brindisi che riconosce la gravità dell’accaduto ma sottolinea anche quanto sia gravosa la trasferta toscana dal punto di vista economico.

LEGGI ANCHE:

Costa carissimo a Gallinari il pugno a Kok: frattura al pollice, salterà l’Europeo

Si bacia le braccia in risposta ai “buu” razzisti: l’arbitro gli fischia fallo contro

Follia di Dearica Hamby di Ragusa: pugno alla nuca a  Ivana Tkvic di Torino che sviene. VIDEO


Condividi:


Commenti