Bologna, Keita investe una ragazzina: scappa e poi torna indietro. Il giocatore: “Non c’ero”

Bologna, Keita investe una ragazzina: scappa e poi torna indietro. Il giocatore: “Non c’ero”
23 febbraio 2018

Il giocatore del Bologna Cheick Keita ha investito una ragazzina di 12 anni con la sua auto, è scappato poi è tornato indietro sul luogo dell’incidente un quarto d’ora dopo. È quanto risulta dalla ricostruzione fatta dall’emittente locale èTv.

La Mercedes nera del terzino rossoblù ha investito la bambina in via Emilia Ponente, sul ponte che scavalca la ferrovia, poi ha urtato anche un furgone. Subito dopo il ventiduenne giocatore del Mali, nato a Parigi, si è allontanato a forte velocità, per poi tornare sul posto.

Nel frattempo la descrizione della Mercedes, visibilmente danneggiata, era già stata diramata dalle forze dell’ordine. Diversi erano i testimoni ad aver assistito all’incidente avvenuto verso le 14. La ragazza di origine moldava stava probabilmente attraversando in un punto dove non ci sono le strisce perdonali: è stata ricoverata in condizioni non gravi all’Ospedale Maggiore.

Sentito dalle forze dell’ordine, però, il giocatore avrebbe negato di essere lui alla guida al momento dello scontro. Anzi, al club rossoblù a sera Keita ha detto che non solo non era al volante, ma nemmeno era nell’auto quando la ragazza è stata investita. Di ritorno dall’allenamento mattutino a Casteldebole, sarebbe rimasto a casa prestando il veicolo a tre amici.


Condividi:


Leggi anche:
Juventus, vittoria di (doppio) rigore a Valencia. Cristiano Ronaldo espulso esce fra le lacrime
Commenti