Oro a Pyeongchang per Meagan Duhamel, la pattinatrice che salva i cani destinati ai ristoranti

15 febbraio 2018

Meagan Duhamel, l’atleta canadese che a Pyeongchang ha conquistato l’oro nella gara a squadre di pattinaggio di figura, è impegnata anche sul fronte dei diritti e della difesa degli animali e ha salvato ed adottato il piccolo Moo Tae, un piccolo cane destinato ad un ristorante sudcoreano.

In Corea del Sud il consumo di carne di cane è piuttosto diffuso, si stima nell’ordine di 1 milione di cani l’anno. (stima al ribasso: qualcuno parla di cifre ben più alte).

Nonostante le proteste delle associazioni animaliste e le pressioni del governo, anche in questi giorni i ristoranti della città olimpica continuano a servire pietanze a base di questa carne, considerata nel Paese un “energizzante”.

Meagan (che ha dichiarato di essere vegana dal 2008) ha postato nei giorni scorsi diverse immagini di Moo Tae, scrivendo: “Spero che altri condividano il mio post. Ora Moo Tae è finalmente libero dall’industria di carne di cane coreana”.

Nel frattempo si è anche attivata per salvarne un altro che presto verrà adottato da una famiglia canadese.

Maegan campionessa dunque non solo nello sport. Chissà che non abbia contribuito al suo oro il sostegno di quello scricciolo, Moo Tae, che abbraccia e coccola, come testimoniano le immagini sul social network.

Alcune immagini della prova di Meagan con il compagno di pattinaggio Eric Radford: bronzo di coppia, oro a squadre


Condividi:


Commenti