Gigi Riva fa l’elemosina ad un senzatetto: gli ruba il cellulare. L’appello: “Una mancia se lo restituisci”

Gigi Riva fa l’elemosina ad un senzatetto: gli ruba il cellulare. L’appello: “Una mancia se lo restituisci”
13 febbraio 2018

Gigi Riva aveva fatto l’elemosina ad un mendicante, questi lo ha abbracciato apparentemente per ringraziarlo ma gli ha invece sfilato il cellulare. Solo quanto era ormai troppo tardi la leggenda del Cagliari e della Nazionale se n’è accorto. L’appello: “Una mancia se lo restituisci”.

L’episodio risale a qualche giorno fa, è stato reso noto da un amico di “Rombo di tuono”, Giuseppe “Pino” Serra, che ne ha parlato sul suo profilo Facebook.

Così scrive sul social network l’ex dirigente del Cagliari Calcio:  “Gigi gli aveva offerto del denaro per compassione (diceva che non mangiava da 2 giorni ) apparentemente per ringraziare del gesto di generosità, abbracciò Gigi e contemporaneamente gli infilò una mano in tasca della giacca derubandolo .

Gigi s’era mosso a compassione. [Ora] è disposto a offrire al povero diavolo una mancia purché torni in possesso del cellulare che non ha un gran valore economico se non i numeri telefonici contenuti in rubrica. Vi chiedo cortesemente di collaborare per cercare di rintracciare questo… miserabile. Grazie a tutti”.

Sono anche seguite polemiche nei confronti di Serra quando successivamente ha precisato che l’uomo in questione in base all’aspetto dovrebbe essere nord-africano. Un’indicazione fornita probabilmente per facilitare l’identificazione, da molti giudicata non necessaria.

Nell’immagine Gigi Riva abbraccia Fabio Cannavaro con la maglia azzurra. Riva, oltre ad aver vinto da leader lo scudetto nel 1969/70, l’unico dei sardi, è a tutt’oggi capocannoniere azzurro con 35 reti, peraltro in sole 42 partite.

LEGGI ANCHE:

Allo stadio Flaminio di Roma trovato cadavere di un uomo, decesso avvenuto nella notte

Vergognoso, ultrà dello Sparta Praga urinano su un mendicante a Roma


Condividi:


Leggi anche:
Outing alle Olimpiadi invernali: ecco il bacio gay del freestyler Gus Kenworthy
Commenti