Champions, Juventus turbo con Higuain ma poi si perde: finisce 2-2 col Tottenham, male Buffon

Champions, Juventus turbo con Higuain ma poi si perde: finisce 2-2 col Tottenham, male Buffon
13 febbraio 2018

Un inizio da sogno per la Juventus contro il Tottenham nell’andata degli ottavi di Champions League, ma la squadra di Allegri subisce il ritorno degli inglesi: allo Stadium si passa così dal 2-0 del 9′, per effetto della doppietta di Higuain (prima rete al 2′, gran diagonale al volo; seconda su rigore per fallo su Bernardeschi) al 2-2 finale.

Del temutissimo Kane al 35′ e di Eriksen al 72′ le reti ospiti e soprattutto sulla seconda sono evidenti le responsabilità di Buffon. Sul 2-1 un secondo penalty per i bianconeri, nel primo minuto di recupero del primo tempo: questa volta però la palla finisce sulla traversa.

Progressivamente la squadra di Pochettino ha preso coraggio e campo fin quasi a dominare, in particolare dal 10′ a fine primo tempo, con un solo significativo break juventino alla mezz’ora.

Allegri ha la responsabilità di aver visto i suoi uomini perdere la sfida a centrocampo senza tentare una contromossa se non dopo il 2-2 ingresso di Sturaro. Questo match potrebbe rappresentare anche una sentenza, soprattutto in vista del match di ritorno di mercoledì 7 marzo: il 4-2-3-1 non ha funzionato. E si è sentita l’assenza di Matuidi, ancor più di quella di Dybala.

Ciò è evidente in particolare in occasione del goal di Kane, dove una palla persa (ed un piazzamento della difesa rivedibile) permettono a Kane di colpire solo davanti a Buffon, che forse però poteva temporeggiare invece di lanciarsi sull’avversario.

Dal quarto d’ora in poi Juventus quasi spenta, anche se lo stesso Tottenham finisce col calare, specie dopo la seconda rete che arriva su punizione: piazzata male la barriera, ma sul tiro piuttosto centrale è tutt’altro che pronta la reazione di Buffon.

Leggi anche:
Palermo, profondo rosso? Niente serie A, il futuro fa paura. Zamparini molla o rilancia (e i soldi?)

Non tutto è però da gettare alle ortiche, certo. Si ripartirà da un pareggio e rimane buona la produzione offensiva in ripartenza: per 3 volte Juventus va vicina al terzo goal, non solo con il secondo rigore di Higuain ma anche con lo stesso argentino alla mezz’ora e al 12′ della ripresa con Bernardeschi.

Ma al ritorno a Wembley, quando servirà una vittoria con qualsiasi punteggio (o un improbabile pareggio con 3 o più goal per parte) servirà più attenzione a quanto avviene nel cuore del gioco. E ofrse servirà anche più “gamba”, perché nel complesso gli inglesi hanno dato l’impressione di correre di più, benché non sempre in modo produttivo.

CAPELLO. Solo 1 goal subito nelle ultime 16 partite in Italia, 2 in questa partite. Ritorna anche alla mente la recente ma già celebre frase di Capello: “La serie A non è allenante”. I ritmi e la qualità degli avversari, anche quando si tratta della quarta di Premier, sembrano confermarlo.

Nell’altro match della serata secco 4-0 del Manchester City in casa del Basilea, qualificazione già ipotecata per la squadra di Guardiola.

Come spesso accade, Allegri affida a Twitter una riflessione post-partita

 

IL TABELLINO

JUVENTUS-TOTTENHAM 2-2. MARCATORI: 2′ Higuain (J), 9′ rig. Higuain (J), 35′ Kane (T), 27′ st Eriksen (T)

Juventus (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (21′ st Bentancur), Pjanic; Douglas Costa, Bernardeschi, Mandzukic (31′ st Sturaro); Higuain.

Leggi anche:
Dal ko all'esordio alla finale del Mondiale. Quando toccò all'Italia

A disposizione: Szczesny, Rugani, Asamoah, Marchisio, Muratore. All.: Allegri.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier, Dembelé; Eriksen (46′ st Wanyama), Alli (37′ st Son), Lamela (43′ st Lucas); Kane.

A disposizione: Vorm, Trippier, Sissoko, Llorente. All.: Pochettino.

Arbitro: Brych (Germania). Ammoniti: Benatia, Higuain, Bentancur (J); Davies, Aurier (T)


Condividi:


Leggi anche:
Frosinone-Palermo, il precedente risolto a tavolino. E c'è il caso Parma: i messaggi "sospetti" ai giocatori dello Spezia
Commenti