Napoli, mercato flop: alla fine è sfilza di no. Per Politano una questione… di minuti

Napoli, mercato flop: alla fine è sfilza di no. Per Politano una questione… di minuti
31 gennaio 2018

Verdi, Politano, Younes, Deulofeu, Farias hanno 3 aspetti in comune: giocano in posizione offensive, sono stati trattati dal Napoli in questa sessione di mercato, ma non è arrivato nessuno in campania, per un motivo o per l’altro. Un piccolo guaio per la squadra di Sarri, che rispetto all’avversario per lo scudetto, la Juventus, ha una rosa più ristretta, “meno profonda” come si suol dire.

Nel caso più discusso, quello di Verdi, decisiva la volontà del giocatore di “continuare a crescere”; alquanto misteriosa la vicenda del tedesco dell’Ajax Amin Younes, il cui acquisto era stato definito in tutti gli aspetti ma è poi saltato per imprecisati “motivi familiari” (affare rimandato a giugno, salvo sorprese, quando l’esterno offensivo sarà svincolato); Deulofeu è stato trattato timidamente, come eventuale piano-B, ma nel frattempo si è accasato al Watford ed è dunque uscito dal novero dei disponibili.

L’ultimo caso in ordine di tempo, Matteo Politano, è stato un piccolo giallo: sembrava fosse stato raggiunto l’accordo già un paio di giorni fa per 20 milioni + bonus, poi l’inserimento della Juventus in un’azione di disturbo (la preferenza del giocatore è stata peraltro nettamente per il Napoli).

Il club neroverde ha alzato le sue richieste facendo leva sull’interesse (non si sa quanto concreto) dei bianconeri, facendo saltare l’accordo. Le due società si sono infine rimesse a trattare proprio nelle ultime ore di mercato trovando nuovamente un accordo piuttosto complesso, che comprendeva anche l’acquisto di Farias dal Cagliari per girarlo alla squadra di Iachini.

Ma a quel punto era letteralmente troppo tardi: mancavano pochi minuti alle 23 (ora di chiusura delle operazioni), troppo poco il tempo per stendere i contratti.

Tra i tifosi napoletani c’è chi parla di complotto (riferimento a Marotta sul caso Politano), chi se la prende con De Laurentiis. Non mancano le ironie dei tifosi bianconeri e di altre squadre.

Rimane un dato di fatto: nell’anno che potrebbe portare al terzo scudetto, ai partenopei avrebbero potuto far comodo dei rincalzi. Ma forse la tendenza di Sarri a impiegare pochissimo le riserve e l’intransigenza di De Laurentiis sui diritti d’immagine hanno fatto saltare almeno un paio delle operazioni imbastite.


Condividi:


Commenti