Roma, dalla curva dollari con la faccia di Pallotta. Ed è tonfo con la Sampdoria

Roma, dalla curva dollari con la faccia di Pallotta. Ed è tonfo con la Sampdoria
29 gennaio 2018

All’Olimpico nel pre-partita della sfida con la Sampdoria protesta della Curva Sud, sia dentro lo stadio e all’esterno del settore, per la cessione (non ancora definita) di Emerson e Dzeko per circa 50 milioni + bonus: volano dollari adesivi (finti naturalmente) con la faccia del presidente Pallotta. Sul campo arriva anche la sconfitta per 0-1: Florenzi fallisce il penalty, guizzo di Zapata per la vittoria dei blucerchiati.

Intonato anche un coro, sempre destinato a Pallotta: “Un presidente perdente che fa la spia al prefetto, ma quando lo vincemo sto c…zo de scudetto.

Tifosi della Roma come quelli del Milan, che l’estate scorsa in Polonia gettarono dollari finti su Donnarumma.

La società capitolina ha bisogno di far cassa, servono per l’appunto circa 50 milioni ed è stato già trovato l’accordo per la cessione dell’esterno e del bomber Dzeko, quest’ultimo però restìo a lasciare la capitale anche per motivi familiari. Il bosniaco pare disposto ad accettare il trasferimento solo in cambio di un contratto fino al 2021 a circa 7,5 milioni (contro i 4,5 attuali).

Dovesse saltare il trasferimento dell’attaccante (con Emerson non dovrebbero esserci problemi, non è da escludere un tentativo in extremis di piazzare Nainggolan in CIna, dove si sarebbe fatta avanti un’altra squadra, il Beijing Guoan, dopo il dietrofront del Guangzhou Evergrande

Intanto però parte della tifoseria protesta contro quella che viene percepita come una smobilitazione. Dunque ancora tensioni, a pochi giorni dagli striscioni contro le frasi sulle telecamere allo stadio.

LA CRISI SUL CAMPO. Le due squadre si erano affrontate appena 4 giorni prima per il recupero, era finita in pareggio a Marassi: all’Olimpico la spunta invece la squadra di Giampaolo.

Al 39′ Florenzi fallisce malamente (tiro troppo centrale) il rigore assegnato per fallo di mano di Bereszynski su tiro di Under; all’80’ Murru mette in mezzo un pallone che passa fra le maglie della difesa giallorossa ed arriva a Zapata, che a quel punto deve praticamente solo insaccare.

Sono solo 3 i punti conquistati nelle ultime 6 sfide di campionato, l’Inter quarta si porta a +3 (e con il favore degli scontri diretti) malgrado il misero pareggio (per la prestazione ancor prima che per il risultato) di Ferrara.

ROMA-SAMPDORIA 0-1- MARCATORE: Zapata al 35′ s.t.

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini (dal 25′ s.t. Defrel), Strootman, Nainggolan; Under (dal 27′ s.t. Perotti), Dzeko, El Shaarawy (dal 33′ s.t. Antonucci).

A disposizione: Lobont, Skorupski, Moreno, Fazio, Emerson, Bruno Peres, De Rossi, Gerson. All. Di Francesco.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira (dal 41′ s.t. Capezzi), Linetty; Ramirez (dal 27′ s.t. Alvarez), Caprari (dal 17′ s.t. Kownacki), Zapata.

A disposizione: Puggioni, Tozzo, Andersen, Sala, Tomic, Strinic, Regini, Verre, Quagliarella. All. Giampaolo.

ARBITRO: Banti di Livorno. Ammoniti: Bereszynski per comportamento non regolamentare, Kolarov e Murru per gioco scorretto, Florenzi per proteste.

LEGGI ANCHE:

Gattuso a Ilaria D’Amico: “Dai a Gigi un bel bacio con la lingua da parte mia”. VIDEO

I giallorossi protestano, Ferrero invoca… il codice stradale: “Quando tamponi c’hai torto”

Pallotta risponde ai tifosi: “Lo sciopero danneggia la squadra”

Nainggolan va in Cina? Rivolta dei tifosi: “Radja non si tocca!”

Commozione a “C’è posta per te” con Florenzi e Nainggolan ospiti


Condividi:


Commenti