Roma, si sblocca il progetto stadio: intervento anche del Governo

Roma, si sblocca il progetto stadio: intervento anche del Governo
25 novembre 2017

È servito l’intervento del Governo, nelle persone del ministro dello Sport Luca Lotti, Renzi e Delrio, ma il progetto dello stadio della Roma sembra essersi definitivamente sbloccato con il superamento dell’ultimo ostacolo burocratico: la costruzione del “Ponte di Traiano”, collegamento fra lo stadio stesso e i centri commerciali che dovranno sorgere a ridosso di questo.

Il problema era il finanziamento dello stesso. Il sindaco Raggi non sembrava volerlo garantire, ma la Regione ne chiedeva la costruzione per questioni di viabilità cittadina.

LA DECISIONE IN TRENO. Questione risolta in maniera politica, come spesso accade in Italia: l’indiscrezione, riportata da diversi media, è che su richiesta del ministro dello Sport Lotti, l’ex premier Renzi (e a tutt’oggi leader del partito di maggioranza) con cui stava viaggiando in treno abbia discusso la questione telefonicamente con il ministro dei Trasporti Delrio ottenendo come risultato la garanzia del finanziamento congiunto dei due ministeri.

La settimana prossima si terrà la Conferenza dei Servizi in Regione, potrebbe essere l’occasione per formalizzare il tutto o quantomeno per avviare l’iter in tal senso.

Così Luca Montuori, assessore all’Urbanistica del Comune: “Siamo contenti dei segnali positivi che arrivano dalla conferenza dei servizi. Ma soprattutto siamo soddisfatti dell’importante lavoro fatto in Campidoglio in questi mesi sul nuovo progetto dello stadio a Tor di Valle”.

Il presidente della Roma James Pallotta in tempi recenti aveva sottolineato come la realizzazione dello stadio fosse economicamente imprescindibile per portare avanti il progetto sportivo.

Secondo gli ultimi aggiornamenti sul progetto, che però andranno ulteriormente post-datati, idealmente la posa della prima pietra dovrebbe avvenire entro la fine dell’anno e la realizzazione dovrebbe essere completa per l’inizio della stadione 2019/20.

Ma sono tempistiche utopiche, tanto che Virginia Raggi ha dichiarato esattamente un mese fa: “Quando sarà messa la prima pietra dello Stadio della Roma? Speriamo il più presto possibile. Noi siamo pronti a partire, ora c’è la conferenza di servizi in Regione Lazio dove siamo con i nostri tecnici per dare tutti i chiarimenti”.

LEGGI ANCHE: Pallotta: “Lo stadio non sarà toccato da Mafia Capitale”

LEGGI ANCHE: Stadio, la verità del sindaco Raggi: “Nessun accordo tra Comune e società”


Condividi:


Commenti