All’asta una delle auto più antiche al mondo, è funzionante ed ha 123 anni

31 ottobre 2017

Il prossimo 3 novembre la casa d’asta britannica Bonhams metterà in vendita l’auto considerata la più antica della Gran Bretagna (ed una delle più antiche al mondo) sopravvissuta fino ai giorni nostri e funzionante, una Santler Dogcart del 1894, il cui valore è stimato intorno ai 250 mila euro.

Un “pezzo” d’asta assolutamente affascinante: le forme sono chiaramente ispirate ad un carro, il corpo è in legno verniciato; la trasmissione a cinghie girevoli ricorda quella di una bicicletta: non è un caso, perché i fratelli Charles e Walter Santler, che la produssero, commerciavano inizialmente biciclette.

La data di fabbricazione originale è stata verificata dal Veteran Car Club, la nota associazione internazionale di appassionati d’auto storiche.

Pur in forma rudimentale, possiede la maggior parte degli elementi che caratterizzano un’auto anche ai giorni nostri: sterzo, sospensioni, freno (a pedale e a mano) e soprattutto motore, a tre cilindri alimentato a benzina e raffreddato ad acqua, dalla potenza dichiarata di 3,5 cavalli.

Questo modello d’auto fu costruito a cavallo fra la fine del secolo XIX ed il 1922, centro di produzione era la località di Malvern Link. Un prototipo di automobile di marchio Sandler era stato progettato già anni prima ma era molto simile ad un treno a vapore quanto a sistema di alimentazione (una caldaia a vapore).

Quel progetto fu abbandonato in quanto anti-economico: una legge del 1865 richiedeva infatti l’obbligo di tre membri dell’equipaggio per qualsiasi veicolo meccanico.

Seguì una versione della Santler che si alimentava attraverso l’uso del gas di carbone compresso, ma anche questo progetto fu abbandonato perché il motore era poco efficiente.

Infine il modello realizzato a partire dal 1889, di cui il “pezzo” che sarà battuto all’asta è uno degli esemplari, ad oggi l’unico noto ai giorni nostri: ritrovato negli anni Trenta, fu restaurato negli anni ’50.


Condividi:


Commenti