La famiglia Simoncelli e Kate Fretti tornano a Sepang, dove Marco perse la vita

La famiglia Simoncelli e Kate Fretti tornano a Sepang, dove Marco perse la vita
12 ottobre 2017

La famiglia Simoncelli e Kate Fretti torneranno a Sepang, nel circuito dove Marco perse la vita nell’incidente del 2011: saranno insieme per il Gran Premio, che si correrà il 29 ottobre, in cui Paolo  è impegnato con il suo team Squadra Corse Sic 58.

Il team creato nel 2013 da Paolo Simoncelli per ricordare il figlio, dopo anni nei campionati italiano e spagnolo, ha esordito quest’anno nel Mondiale.

Dunque per la prima volta Paolo, che in un’intervista del mese scorso ha ripercorso alcuni momenti della vita del figlio, si troverà a dover tornare sulla pista dove il 23 ottobre di 6 anni fa quella strana caduta con la moto che rimase in pista ed il successivo incidente posero termine alla vita di Marco, a soli 24 anni.

Paolo e Kate, cui il pilota aveva promesso che mai si sarebbero lasciati, erano presenti quel giorno in Malesia. E loro due, che viaggiavano assieme a Marco, erano insieme anche lo scorso 6 settembre, quando hanno presentato il centro per bambini disabili di Coriano costruito grazie alla Fondazione Simoncelli.

Sepang ha visto trionfare Marco nel 2008, quando su quella pista si laureò campione del Mondo. Tre anni dopo, gli tolse la vita, davanti agli occhi di chi lo seguiva sempre nelle sue gare.

Ci saranno stavolta anche la madre di Marco, Rossella, e la sorella Martina. I  quattro sono già insieme in Giappone, dove si correrà domenica 15, per ragioni logistiche (dopo la gara di Aragon si rimane fra Asia e Australia fino a fine ottobre).

Il fine settimana del Gran Premio malese segnerà il momento in cui confrontarsi per la prima volta, anche visivamente, con quel luogo. Nel ricordo, per dirlo con le parole di Paolo, del sorriso e della spontaneità di Marco, degli anni stupendi trascorsi insieme.



Commenti