Raiola vs De Laurentiis: “Su Insigne vedremo, Hamsik può portarselo in barca in Slovacchia”

Raiola vs De Laurentiis: “Su Insigne vedremo, Hamsik può portarselo in barca in Slovacchia”
4 settembre 2017

Nel corso di un’intervista radiofonica Mino Raiola ha avuto modo di parlare di Napoli e le sue dichiarazioni, come spesso accade, sembrano destinate a far discutere: “Mi auguro che sia l’ultimo anno di Sarri con De Laurentiis”. E su Insigne: “Vedremo… Non tutti sono come Hamsik”.

Il noto agente italo-olandese da qualche settimana s’è legato anche a Lorenzo Insigne (nonché al fratello) ma in maniera non formale, perché fino al 2019 il fantasista del Napoli ha un contratto con altri rappresentanti.

Va precisato che secondo indiscrezioni sarebbe stato lo stesso giocatore a contattare Raiola e che pagando una penale di 2,5 milioni potrebbe liberarsi subito dal contratto che lo lega ai suoi attuali agenti.

Appena 5 giorni fa De Laurentiis ha spiegato che bisognerà “passare sul suo cadavere” prima che venga venduto Insigne e ha aggiunto che Raiola avrebbe offerto il giocatore al Barcellona, definendo inoltre l’agente “un garbato cartone animato”, in maniera velatamente spregiativa.

Piccata la risposta: “De Laurentiis come al solito capisce una cosa per un’altra. Un giorno farò un cartone animato solo per lui, certe persone come i bambini capiscono più cose con i cartoni animati.

Raiola, parlando con media catalani, ha in effetti offerto il giocatore al presidente del Barcellona Bartomeu, ma non potendolo agire ufficialmente per le ragioni contrattuali spiegate, ha detto di averlo “raccomandato” (per chi volesse approfondire, la pagina sul catalano El Mundo Deportivo: Raiola ofreció a Insigne al Barça).

Sul talento di Frattamaggiore s’è dilungato ulteriormente: “Insigne ha 4 anni di contratto, vedremo… Magari Hamsik ha voglia di rimanere per sempre a Napoli, altri magari no e bisogna rispettare la volontà dei calciatori. De Laurentiis può tenersi Hamsik anche dopo la fine della carriera, gli può far aprire cinema in Slovacchia e portarselo in barca”.

Da ricordare come il rapporto fra Hamsik ed il suo ex agente Raiola si sia interrotto per i tentativi di quest’ultimo di fargli cambiare squadra.

Sulle critiche a Insigne per la partita con la nazionale, c’è l’attacco pesante a Ventura (in questo aggiungendosi ad Antonio, fratello di Lorenzo): “Non credo che abbiamo meno campioni della Spagna, ma se poi li facciamo giocare a pallavolo

“Isco e Asensio non sono più forti di Insigne e di Verratti, ma hanno giocato in un sistema di gioco migliore del nostro, è stata sbagliata tutta la tattica. E se Ventura non vuole cambiare nulla durante la partita può anche andare in tribuna o restare a casa, è stata ridicola la tattica adottata contro la Spagna”.

Parole di apprezzamento invece per Maurizio Sarri, ma con il veleno in coda: “Il Napoli gioca un calcio moderno, vincere e perdere è questione di dettagli e di fortuna.

“È difficile vincere a Roma e a Napoli anche per colpa dell’ambiente. Io credo questo sia l’ultimo anno di Sarri in azzurro, tante squadre europee so che l’hanno chiesto, mi auguro per lui che sia l’ultimo anno con De Laurentiis”.

 


Condividi:


Commenti