Riparte la serie B con Diletta Leotta: “Racconta eroi, ma c’è sempre l’imprevisto”

Diletta Leotta
Diletta Leotta
25 agosto 2017

Riparte la serie B con Parma-Cremonese e Diletta Leotta si appresta per il terzo anno a condurre la sua trasmissione su Sky. Per la bella conduttrice catanese si tratta della consacrazione visto che, a 26 anni, ha già un milione e 700 mila follower su Instagram ed è la conduttrice più amata dagli italiani.

“Finalmente riparte. Per me è il terzo anno e la amo. Vai al cuore, hai le grandi città, piazze importanti e piccoli centri appassionati come Chiavari con l’ Entella, Carpi, Cittadella”, ha detto al Corriere della Sera. Per lei la serie B “è come un poema omerico. Racconta eroi, ma c’ è sempre l’ imprevisto. Mi piace che sia una bella vetrina per i giovani. Noi li vediamo prima che diventino campioni. Ma di Ciciretti da quanto ne parliamo?”.

Sul campionato, Diletta Leotta fa già il suo pronostico: “Con tante pretendenti alla promozione, sarà ancora più appassionante, entusiasmante, affascinante, con le neopromosse che possono ambire ai vertici e con la voglia di rivalsa di chi è sceso e di chi nello scorso torneo ha sfiorato la A”. La trasmissione è un grande impegno, come la notorietà esplosa dopo lo scandalo delle foto nude rubate e mostrate a tutti sul web: “Mi preparo tanto, studio contenuti, non smetterò mai di studiare. Il venerdì non esco da due anni, come se il giorno dopo avessi un esame universitario. E la mia squadra per il programma, composta da Di Marzio, Marchegiani, Barone e Bucco è speciale”.

La serie B ha i suoi personaggi, per Diletta Leotta Cosmi è il più simpatico “ma anche Longo è stato divertente” ma la piazza che l’ha colpita di più? “In B percepisci calore e felicità. C’ è un approccio familiare. Ma Benevento è stata incredibile. Ci sono stata per lanciare il campionato”.



Leggi anche:
Giornalista dà del gay a Batshuayi del Chelsea, la risposta: "Chiedi a tua madre"
Commenti