Juventus-Cagliari 3-0, VAR protagonista (ma “toppa” su Dybala?), Matuidi cambia il modulo

Juventus-Cagliari 3-0, VAR protagonista (ma “toppa” su Dybala?), Matuidi cambia il modulo
19 agosto 2017

Nel primo match della serie A 2017/18 i campioni d’Italia della Juventus superano 3-0 il Cagliari (peraltro privo da un paio di giorni di Borriello), già protagonista il VAR utilizzato in occasione del rigore assegnato agli ospiti; qualche polemica è comunque scaturita per un tocco forse di braccio di Dybala nell’azione che ha portato al 2-0.

Sul piano tattico, l’ingresso di Matuidi al 71′ per Higuain determina un cambio di modulo: come spiegato altrove, l’acquisto del francese è finalizzato anche a conferire maggiore duttilità.

Tre minuti dopo entra anche Douglas Costa per Cuadrado e così l’attacco diventa Dybala-Douglas Costa-Mandzukic.

Cagliari spuntato, il pur volenteroso Cop che sostituiva Borriello si è guadagnato il rigore poi fallito da Farias; prima di allora un’altra occasione, poco altro dopo. I sardi stanno trattando Pavoletti e Matri: di certo un sostituto al miglior bomber della rosa servirà.

Il goal nel recupero della prima frazione ha di fatto chiuso la partita.  Ma Dybala controlla col braccio al 1′ minuto di recupero del primo tempo? L’arbitro Maresca non ha consultato il VAR e s’è fidato del guardalinee nell’occasione.

I tanti replay non hanno del tutto chiarito la dinamica del tocco, tanto che la stessa Lega di serie A, sul profilo Twitter ufficiale, ha lanciato il sondaggio: braccio o non braccio? Mossa anche un po’ furbetta quella della Lega, che in questo modo fra le righe lascia filtrare il concetto che è davvero quasi impossibile decidere. Cosa peraltro obiettivamente vera, almeno con i replay visualizzati.

In fondo il tabellino della partita, tutto sommato vinta meritatamente dai padroni di casa all’Allianz Stadium.

Leggi anche:
Bonucci, parla la moglie Martina Maccari: "Allegri? Ognuno ha preso le sue decisioni"

La squadra di Allegri è ripartita dalla stagione scorsa, con 2 nette bocciature rispetto alla Supercoppa: Lichtsteiner preferito a De Sciglio e Barzagli sull fascia destra (dove del resto il Campione del mondo è fuori ruolo), Rugani è finalmente titolare al posto di Benatia, assai mediocre contro la Lazio.

Gioca anche Marchisio, autore di una prestazione non scintillante ma comunque ampiamente sufficiente.

JUVENTUS-CAGLIARI 3-0 (primo tempo 2-0)

MARCATORI: 12′ Mandzukic, 46′ pt Dybala; 66′ Higuain

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio (62′ Khedira), Pjanic; Cuadrado (74′ Douglas Costa), Dybala, Mandzukic; Higuain (71′ Matuidi).

A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Benatia, Barzagli, Asamoah, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi). All. Allegri.

CAGLIARI (4-4-2): Cragno; Padoin (63′ Joao Pedro), Andreolli, Pisacane, Capuano; Farago’, Cigarini (81′ Dessena), Ionita, Barella; Farias, Cop (81′ Sau).

A disposizione: Crosta, Daga, Ceppitelli, Miangue, Romagna, Cossu, Giannetti). All. Rastelli.

Arbitro: Maresca di Napoli

Ammoniti: Lichtsteiner



Leggi anche:
Dybala "Re" dei gol e supera anche Messi: in Europa nessuno ha fatto meglio di lui
Commenti
array(12) { [0]=> int(81733) [1]=> int(83034) [2]=> int(82882) [3]=> int(82762) [4]=> int(82762) [5]=> int(83786) [6]=> int(83753) [7]=> int(83731) [8]=> int(83731) [9]=> int(83801) [10]=> int(83792) [11]=> int(83773) }