Higuain e le sirene del Barcellona su Dybala: “Non posso mettergli la pistola al petto per farlo restare”

Higuain e le sirene del Barcellona su Dybala: “Non posso mettergli la pistola al petto per farlo restare”
25 luglio 2017

Gonzalo Higuain promuove il mercato della Juventus. Al netto delle partenze di Dani Alves e Leonardo Bonucci, per l’argentino i nuovi innesti faranno compiere alla squadra di Allegri un ulteriore salto di qualità. E il Pipita sembra soddisfatto anche del nuovo assetto tattico proposto dall’allenatore in questi primi scorci di preparazione. “È il sistema con cui ho giocato tutta la vita”, ha detto in un’intervista pubblicata da Tuttosport, in cui esalta il nuovo acquisto Douglas Costa: “è uno specialista dei cross, la mia ala ideale”.

Quindi, il consiglio a Paulo Dybala messo nel mirino del Barcellona, come eventuale sostituto di Neymar, se il brasiliano dovesse andare al PSG: “Lui dovrebbe restare, indipendentemente dal vincere la Champions o meno. È in un’età delicata, è importante fare le scelte giuste. Quando avevo la sua età, ero già al Real Madrid da tempo e sono andato via soltanto dopo sei o sette anni. Per me, lui deve rimanere per vincere i sette scudetti di fila e la quarta Coppa Italia. Poi, se arriva la Champions tanto meglio. Paulo è ancora giovane, qui la gente gli vuole molto bene, come la società, l’allenatore e i compagni. La Juve lo ha aiutato a crescere e qui può avere continuità e vogliamo tutti che rimanga. Poi, cosa succederà, non posso saperlo. Sono scelte di altri. Non gli potrei mica mettere la pistola alla testa e dirgli di rimanere. Ma non mi pare questa la situazione. Io so che lui è felice”. 

Sul piano personale, Higuain garantisce di avere “una voglia di vincere da morire” e, nonostante i sei scudetti vinti “Qui, nessuno si rilassa. Tranquilli”.

Leggi anche:
Khedira operato per aritmia al cuore: stesso intervento di quello su Lichtsteiner

 


Condividi:


Leggi anche:
Inter, ultimatum di Wanda Nara? Il retroscena: "O la fascia o Icardi non gioca"
Commenti