Federer, supersbronza dopo Wimbledon: “Neanche mi ricordo cosa ho fatto ieri!”

Federer, supersbronza dopo Wimbledon: “Neanche mi ricordo cosa ho fatto ieri!”
17 luglio 2017

Se a 35 anni vinci uno Slam vuol dire che alla classe unisci una gran cura del fisico, ma Federer per una volta s’è lasciato andare e ha festeggiato fino all’alba: “Ho bevuto drink di ogni tipo… credo. Nemmeno ricordo cosa ho fatto ieri”.

Semel in anno licet insanire, dicevano gli antichi Romani: “Una volta all’anno è lecito impazzire”. Avrà forse avuto a mente questo motto “King Roger” quando ieri sera è andato a festeggiare a Wimbledon la vittoria del suo 19esimo Slam, senza perdere nemmeno un set in tutto il torneo.

Il campione svizzero, che domenica scorsa ha portato letteralmente alle lacrime l’avversario, il croato Cilic, ha rilasciato un’intervista all’emittente Beanymensports, in una sorta di chiacchierata informale: “Mi sento dei fischi dentro la testa, non ricordo cosa ho fatto ieri. Ho bevuto troppi tipi di drink, credo…

“Dopo il ballo siamo andati a… Non saprei come chiamarlo, direi un bar, c’erano 30-40 amici, ci siamo divertiti un sacco ma quando poi mi sono svegliato non mi sentivo esattamente bene… Adesso mi sento di nuovo più o meno ok. Ma ci siamo divertiti, eh!”

Il campione svizzero spiega anche nell’altra parte dell’intervista che “l’obiettivo ora non è il 20esimo Slam, ma semplicemente godersi Wimbledon. Ho imparato dai miei 5 mesi fuori a non guardare troppo in là”.
C’è anche spazio per una critica alle nuove generazioni di tennisti, che a suo giudizio non sempre mostrano sufficiente ambizione e dovrebbero rischiare di più sottorete.



Leggi anche:
Il web irride Lapadula e El Shaarawy: scelgono l'Italia e perdono il Mondiale
Commenti