In un appartamento di Lampard festini sadomaso con cocaina

La mistress nell'appartamento di Lampard
La mistress nell'appartamento di Lampard
4 luglio 2017

Lampard ha dichiarato che era totalmente all’oscuro di quanto accadeva, supponiamo avrà posto rimedio dopo aver appreso dalla stampa che in un appartamento di sua proprietà venivano celebrati festini a base di sessioni sadomaso e cocaina.

La notizia è riportata dall’inglese “Sun”, che riferisce di come un appartamento affittato dall’ex bandiera del Chelsea (ma con un anno anche al City) fosse diventato una casa d’appuntamenti, mentre la 37enne inquilina Davina Ward gli si era presentata come istruttrice di fitness.

Forse l’ex centrocampista, impegnato nei suoi studi da coach, qualche domanda avrebbe dovuto porsela: ma davvero una istruttrice di palestra può permettersi di vivere in un appartamento del valore di oltre 2 milioni di euro e soprattutto pagare quasi 4 mila euro al mese d’affitto?

Potrebbero essersi consumati due reati nell’abitazione: innanzitutto, ovviamente, il possibile di droga; in secondo luogo, e qui i dubbi non sono molti, l’attività di prostituzione che in sé non è illegale in Inghilterra, ma lo diventa quando si svolge in un vera e proprio casa d’appuntamenti, quale sembra fosse diventata l’abitazione londinese in questione.

Un appartamento che, spiega The Sun, è oltretutto non lontano né da un’altra casa di Lampard né da un’esclusiva scuola privata…

Da parte sua Davina non sembra temere troppo le conseguenze, contando forse che non possano essere provati i reati a lei contestabili: sarà sufficiente che non venga provato che lei guadagnasse dalla circolazione della cocaina e dai festini hard, che cercherà di presentare come mere attività ricreative.

E addirittura ne approfitta per farsi pubblicità, ammettendo invece di registrare e vendere filmini sadomaso con lei protagonista e mostrando i ferri del mestiere: insomma, a stare a sentire lei, un’esperta di fitness con una collaterale e rispettabilissima attività nel cinema hard…



Leggi anche:
Michela Persico: “Sesso prima della partita? Certo, mica gioco io. Mi sono rifatta…”
Commenti