Trapani choc, arrestato l’armatore Ettore Morace figlio del presidente granata

Trapani choc, arrestato l’armatore Ettore Morace figlio del presidente granata
19 maggio 2017

Terremoto nel Trapani e non solo per la retrocessione in Lega Pro. L’armatore Ettore Morace, figlio del patron del Trapani calcio Vittorio, entrambi proprietari della compagnia di traghetti Liberty Lines, è stato arrestato per corruzione. L’operazione, denominata “Mare monstrum” dei carabinieri di Trapani e Palermo, è scattata questa mattina su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Assieme a Morace è finito ai domiciliari il deputato regionale e candidato sindaco di Trapani, Girolamo Fazio, e il funzionario della Regione Siciliana, Giuseppe Montalto, segretario dell’ex assessore regionale Giovanni Pistorio. L’inchiesta ruoterebbe attorno a tangenti su fondi per il trasporto marittimo. Ettore Morace, amministratore delegato di “Liberty Lines”, società di navigazione che gestisce i collegamenti tra la Sicilia e le isole minori sotto il nome di “Ustica Lines”, fu protagonista di un bando per 120 milioni di euro. La Regione aveva deciso di rivedere al ribasso l’importo, ritenuto troppo alto ma Morace minacciò di fermare gli aliscafi e la gara fu aggiudicata.

Tra gli assessori designati da Fazio, in corsa per guidare il Comune che aveva già amministrato per dieci anni dal 2001 al 2012. per queste amministrative c’è anche Annemarie Collart Morace, moglie di Vittorio e direttore generale del Trapani Calcio.



Leggi anche:
Marchisio insultato dai tifosi sui social per un post in favore dei migranti
Commenti